Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307
Gruppo Zona Rossa » Gita in Austria 18-21 agosto


Set 11

Gita in Austria 18-21 agosto
Gita in Austria 18-21 agosto avatar

Tag: GiteUmbe @ 13:43

Finalmente il Gruppo Zona Rossa ha potuto fare l’annuale gita all’estero dopo averla rimandata svariate volte causa meteo poco collaborativo.

Giorno 1:
Ritrovo ore 7 presso Olzano per i primi partecipanti: Amos e Roby , Brelio , Umberto e Claudio, Luca e Moira.
Subito si è partiti in direzione Brescia per incontrare come da accordi Beppe, Giamby e Antonella.Dopo una veloce colazione si è presa l’autostrada a Desenzano in direzione Udine con passo spedito per evitare il maltempo sempre in agguato.
Qualche veloce sosta benzina e si è arrivati a Caporetto dove si è pranzato in un locale trovato lungo la strada per un veloce pranzo visto che si è deciso di visitare il Museo della città in ricordo dello scontro tenutosi in occasione della prima guerra mondiale.

Museo molto interessante con parecchi reperti dell’epoca che ha parecchio interessato il Gruppo Zona Rossa.

Quindi si è ripartiti in Direzione di Villach non dopo aver affrontato una bella serie di curve nel territorio Sloveno e aver fatto benzina a prezzi molto più bassi che da noi. Purtroppo arrivati quasi in Austria ha iniziato a piovere parecchio forte che ha obbligato il Gruppo Zona Rossa ad andare direttamente in Albergo dove ci si è dovuti letteralmente strizzare l’abbigliamento dalla tanta e forte acqua che si è preso. Purtroppo si era staccato negli ultimi km Beppe ma grazie al navigatore ci si è ritrovati tutti in Hotel.

La sera la si è passata a tavola pasteggiando con una grigliata tipica del posto dove la carne viene parecchio speziata ( con un cuoco che non lasciava molta scelta… decideva lui cosa metterci nel piatto!!).
La serata è trascorsa gradevolmente e, visto la tabella di marcia del giorno dopo oltre al fatto che in quelle zone si mangia molto presto si è andati in camera di buon’ora per riposare.

Giorno 2:
Svegliati abbastanza presto e dopo una tipica colazione Austriaca si è rimontato le valigie sulle moto e ci si è diretti a Salisburgo. Il pessimo Clima ha obbligato il Gruppo Zona Rossa a viaggiare per le autostrade e statali austriache discretamente noiose e con limiti un po’ bassi ma era impensabile affrontare passi con quel meteo. Si è arrivati nel primo pomeriggio in Hotel e si è mangiato al Mc donald’s ( ahiahi!!!) convinti di rifarsi la sera in centro.

Fortunatamente la sera il tempo ha collaborato e si è potuti recarsi in centro con i pullman e farsi un bel giro nel centro di Salisburgo. Diversi partecipanti hanno approfittato per acquistare qualche souvenir da portare a casa ( essendo città natale di Mozart ci son parecchi rivenditori di cioccolato “palle di Mozart”).

Cena in una tipica birreria Austriaca dove inizialmente ci si era fermati per una veloce birretta come aperitivo e poi visto i piatti invitanti si è approfittato della cucina. Diversi soci hanno affrontato lo stinco con le patate locale che faceva molto “ Man vs food”.

Quindi dopo aver aspettato Luca che si divertiva ad aprire i lucchetti lungo il ponte del fiume Salzach si è rientrati in albergo.

Giorno 3:

Svegliati di buon’ora e preparate le moto si è fatto colazione ancora presso il Mc donald’s , questo può stupire ma la colazione in albergo costava carissima e abbiamo preferito fare una classica colazione ., eccetto Amos che ovviamente ha stupito tutti arrivando con un vassoio di uova strapazzate e bacon col cappuccino!!!

Visto il tempo parecchio nuvolo ma non piovoso si è azzardato a uscire un po’ dalle autostrade e a vagare per il territorio austriaco godendosi qualche bel panorama. In una delle pause benzina purtroppo Claudio ha toccato dentro al gs di Umberto che è caduto dal cavalletto centrale rompendo il supporto di una borsa, fortunatamente si è risolto con una fascetta.Sosta pranzo in un ristorantino/birreria lungo il lago Chiemsee dove con un inglese stentato si è preso un piatto tipico a base di wurstel e patatine il tutto condito con una salsa parecchio piccante!!

Ripartiti si è girato parecchio fino ad arrivare a Schwatz, città che ospita la fabbrica Swarovsky.
Durante la sosta si decide di visitare la fabbrica il mattino dopo visto il tardo orario e di giungere all’albergo ad Innbsruck.

La sera si è scesi in città, sempre in pullman, per visitare il centro e dopo un bel giro e qualche foto presso i monumenti si è andati a cenare in un ottimo ristorante consigliato dal buon Giamby. Piatti tipici del luogo e buona birra tanto per cambiare!!

Giorno 4:
Allestite le moto il Gruppo Zona Rossa si è recato in visita alla fabbrica Swarovsky, dove si è potuto apprezzare varie sale con opere di arte moderna.
All’uscita c’era lo shop con parecchi prodotti e diversi soci ne han approfittato per acquistare qualche regalo per le mogli a casa!

Quindi si è ripartiti verso casa., passo un po’ allegrotto fino a pochi km dal confine con l’Italia dove ci si è fermati a pranzare in un locale per strada.
Purtroppo appena ripartiti i soci Umberto, Amos e Roby, Luca e Moira e per finire Brelio son stati seguiti da 2 poliziotti in moto, i quali dopo averli fermati gli han fatto diversi verbali per piccole infrazioni.Risolto l’inconveniente si è rientrati in Italia dove ci si è fermati a bere un caffè (il primo decente del viaggio!!) al campanile sommerso sul lago di Resia., sbollita l’incazzatura si è deciso di salire sul passo dello Stelvio.

Una volta giunti in cima (mica facile dal lato altoatesino visti i tantissimi tornanti molto stretti e il traffico lentissimo di auto e camper) i soci Claudio, Umberto,Brelio, Giamby e Antonella decidono di rientrare a casa mentre Beppe, Amos, Roby, Luca e Moira decidono di cercare un albergo per sostare in zona vista l’ora tarda.

Un sentito ringraziamento ad Amos e Roby (in particolar modo a Roby dato che avrà fatto tutto lei!) per aver organizzato in maniera eccellente la gita e aver permesso questa bella esperienza.

7 moto

10 partecipanti

1400km

Be Sociable, Share!

One Response to “Gita in Austria 18-21 agosto
Gita in Austria 18-21 agosto avatar

  1. Leo Doc says:

    Complimenti per l’articolo e la descrizione dei luoghi visitati. Unici nei: il brutto clima che vi ha accompagnato e l’orrenda foto di una brutta moto dal colore patriottico che ovviamente è stata multata. Sembra anche che la spia dell’olio fosse sempre accesa e così si spiega la brutta figura nella gita sul monte Baldo. Perchè Roby persevera ?????

Leave a Reply