Lug 07

MONTE BALDO 28/06/2020
MONTE BALDO 28/06/2020 avatar

Tag: GiteNico @ 23:36
 
 
Oggi, sveglia presto, per una nuova giornata in sella alle nostre moto.
Ritrovo a Soresina alle 9:00. Scegliamo con cura il nostro punto di ritrovo per poterci ricaricare con un bel
caffè ed all’arrivo, sorpresa!! Il bar è chiuso la domenica! Ma nessun problema, noi siamo già tutti belli
carichi e pimpanti e pronti per il nostro motogiro. Siamo in 5 moto e 9 centauri: Marisa e Brelio, Azzurra e
Lorenz, Moira e Luca, Marco e Melissa ed il mitico Ornello!
Partiamo quindi, senza caffè, in direzione lago di Garda. Attraversiamo la verde pianura cremonese e
bresciana fino ad arrivare alla strada dalle mille rotonde, passiamo davanti alla storica discoteca Florida e
proseguiamo verso il mantovano.
Facciamo una breve deviazione per vedere il centro storico di Solferino, antico borgo dove si è consumata la
storica battaglia.
Sono circa le 10:00 quando dall’alto delle nostre selle iniziamo ad intravedere il lago; siamo giunti a
Peschiera del Garda. Le strade sono già piene di turisti e di cittadini che si vogliono godere questa bella
giornata di sole. Prendiamo quindi la strada Gardesana e decidiamo di fare la prima breve sosta per
prendere finalmente il tanto desiderato caffè.
La nostra breve sosta ci ha rinvigoriti e siamo quindi pronti per continuare la nostra strada proseguendo per
Caprino Veronese il punto di inizio delle nostra salita verso il Monte Baldo.
Finalmente la strada si fa più interessante e sicuramente più divertente! Curve e tornanti, accelerate e
frenate, il tutto con una vista che si rinnova ad ogni curva.
Arriviamo quindi fino al punto di risalita al Monte Baldo con la famosa funivia di Malcesine, ma noi, da “veri
duri” proseguiamo fino al punto più alto raggiungibile con le moto dove dobbiamo forzatamente fermarci e
parcheggiare i nostri mezzi a bordo strada, ma sempre in sicurezza.
Ed ora arriva il bello: una passeggiata montana per arrivare fino alla sommità del Monte Baldo dove ci
aspetta un abbondante pranzo presso il rifugio La Capannina.
Dopo esserci riposati e riempiti le pance, andiamo a vedere il famoso panorama che si gode da questo
monte: una vista mozzafiato si apre davanti ai nostri occhi…tutto il lago di Garda visto dall’alto, con la
scogliera della sponda bresciana a picco sul lago. Tremosine ci guarda dal lato opposto…ora siamo noi a
vedere la famosa “terrazza del brivido”. Un vero spettacolo per gli occhi e per lo spirito.
Staremmo qui ore a rilassarci in questo splendido posto, dove ci sono anche delle bellissime mucche al
pascolo, ma è ora di ripartire!
Torniamo quindi alle nostre moto e ci rimettiamo in sella per il ritorno. Scendiamo verso Riva del Garda
dove ci fermiamo per una sosta carburante. Da qui ci dirigiamo verso la Val di Ledro ed arriviamo al famoso
lago, molto gettonato da chi vuole godersi il sole ed il fresco.
Ci fermiamo qui, per rinfrescarci e ricaricarci con una bella bibita fresca, ma non possiamo fermarci molto!
Sono già le 18:30 ed ora di riprendere le moto per il rientro a casa.
 
Da qui arriviamo al Lago d’Idro e purtroppo iniziamo a trovare il traffico del rientro. Decidiamo quindi di
deviare il nostro percorso dirigendoci verso una delle strade più belle: le coste di Sant’Eusebio che da
Barghe ci portano fino a Brescia.
Sono le 19:15 circa, si è fatta ora di rientrare davvero a casa, la stanchezza si fa sentire!
Attraversiamo la pianura passando stavolta da Orzinuovi e poi Soncino e salutarci per andare a parcheggiare
i nostri mezzi, aspettando un nuovo motogiro in compagnia!

  km percorsi circa 480  

articolo by Moira

Be Sociable, Share!

Leave a Reply