Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307
Gruppo Zona Rossa


Dic 10 2008

Correva l’ anno 1983……
Correva l’ anno 1983…… avatar

Tag: Amarcord,MotomondialeBMWista @ 00:26

A Imola domenica 4 settembre gran premio di San Marino, Freddie Spencer e Kenny Roberts si giocano l’ ultima carta del mondiale 500.

Dopo 11 prove sono divisi da soli 5 punti.

fastking-83.jpg

Spencer, che per tutti è già ” the Fast” Freddie, ne ha 132, Roberts, che da qualche anno ormai è diventato ” the King” è a quota 127.

In gara, dopo uno sprazzo iniziale di Lucchinelli, che poi concluderà quarto, è Spencer a prendere il comando inseguito da Roberts.

All’ ottavo giro è Roberts ad andare in testa scavalcando il rivale.

Il ritmo a questo punto cala, con Roberts che spera in un ricongiungimento di Lawson ( suo compagno di squadra ), che è terzo.

Ma Spencer non sta al gioco e tra lui e Roberts inizia un batti e ribatti che inalza il ritmo e allontana Lawson.

Roberts vince così il suo ultimo GP, ma a fine gara, sul podio per Roberts è pronta ugualmente la corona, a suggello della vittoria in 24 GP e di 3 titoli iridati.

Ma il pilota californiano sa che è Spencer il nuovo re del motomondiale e con grande sportività gli cede scettro e corona.

fastking1.jpg

Questa storia lo scritta per far rivivere un pezzo di storia mitica del motomondiale e per chi vede solo il mondiale in questi ultimi anni vi do un consiglio se riuscite a vedere questa gara è li che vedrete il vero agonismo del nostro sport preferito.

E’ quando contavano piu’ i piloti delle proprie moto e si vedeva un mondo piu’ umano e non come oggi che tutto gira attorno ad uno sponsor e a pochi piloti

Be Sociable, Share!