Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307
elba | Gruppo Zona Rossa


Set 29 2014

Report Isola d’Elba Umberto.
Report Isola d’Elba Umberto. avatar

Tag: GiteUmbe @ 22:46

Grazie a una proposta dell’ultimo momento son riuscito a ritagliarmi qualche giorno di ferie in una bellissima meta italiana :

L’Isola d’Elba

Partito Giovedi 21 agosto direzione Guardamiglio (Piacenza) per imboccare l’autostrada A1 per prendere poi il bivio a Parma con a15 direzione La Spezia. Indi ho proseguito in direzione Piombino tenendo per Livorno.

Da Crema son circa 350 km fatti in circa 3 ore e 15, con 1 veloce sosta carburante.
La Gs1200 da viaggiatrice quale è non ha fatto la minima piega e ha bevuto i km come un bicchier d’acqua. Fortunatamente anche il tempo nonostante molto nuvolo e minaccioso ha evitato di farmi indossare la tuta contro l’acqua.

Arrivato a Piombino ho fatto i biglietti per il traghetto che parte con cadenza oraria e impiega circa un ora per arrivare a destinazione. Con sorpresa ho speso meno a fare i biglietti direttamente in porto che su internet e me la son cavata con meno di 70 euro per andata e ritorno.

Arrivato all’isola mi son subito indirizzato a Capoliveri a circa 20 minuti da Portoferraio dove ho avuto la fortuna di essere ospitato in un complesso di appartamenti in affitto.
Nei giorni successivi ho girato in lungo e largo l’isola visitando (un po’ velocemente causa poco tempo a disposizione) molte mete turistiche e facendo circa 330km in totale.

Molto belle e caratteristiche le varie cittadine presenti sull’isola, tra cui Marina di campo, Rio Elba, Porto Azzurro…
Molte spiagge e luoghi d’interesse son raggiungibili solo tramite strade sterrate ma dopo tutto la Gs è nata per questo e non ha fatto una piega. Son pure riuscito a fare un giro su una spiaggia libera e vuota.

L’isola offre veramente tanto per i motociclisti in quanto i paesaggi son mozzafiato e le strade da percorrere molto divertenti come “percorso”. Tuttavia tra l’asfalto molto liscio e i turisti presenti l’andatura da tenere è molto turistica ma è anche la migliore per godersi i posti.

La cucina è basata sul pesce è veramente ottima e pure i vini locali offrono molto come gusto e particolarità., i prezzi son nella media per una località di mare.

Lunedi 25 son rientrato percorrendo la stessa strada dell’andata con un tempo più clemente veramente soddisfatto da questa esperienza.
Spero di riuscire a tornare presto a visitarla assieme al Gruppo Zona Rossa.

  1 PARTECIPANTE  1200 KM CIRCA

Be Sociable, Share!