Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.gruppozonarossa.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 307
puttanona | Gruppo Zona Rossa


Apr 28 2011

Motociclista-Pilota
Motociclista-Pilota avatar

Tag: PistaAmministratore @ 04:33

Molte volte quando una persona trova una passione per uno sport o un’ attività in particolare a seconda del carattere che si ha la si interpreta in vari modi.

C’è chi la considera come un passatempo per utilizzare il suo tempo libero e chi invece la considera come un vero e proprio lavoro.

Anche nel settore motociclistico possono succedere  questi due esempi.

Proprio così,  uno magari diventa prima  un motociclista e trascorre il proprio tempo insieme ad altri  viaggiando in moto  divertendosi a visitare località e   gustare i prodotti locali.

Poi un giorno stanco di circolare su strada,  arriva  il momento di sfogare un po’ di adrenalina direttamente su un circuito.

E quì che scatta il cambiamento, vedendo che giro dopo giro  su molti tracciati provati non siamo poi così lenti scatta la molla di provare una nuova avventura.  E che avventura si tratta ???

La passione della moto si trasforma in una vera professione,  non piu’  solo motociclista, ma un pilota del motociclismo.

Basta strada  e si intraprende la via della pista non piu’ come puro divertimento, ma come una fonte di guadagno.

Il problema però è che c’è una netta differenza tra:  il PILOTA del  MOTOCICLISMO e il  MOTOCICLISTA PILOTA.

 

Il primo ha il talento (  e ne son gran pochi…. )  ed il budgets per riuscire   anche con moto meno competitive  dei suoi avversari di vincere  con il minimo impegno fisico-psicologico e quindi anno per anno riesce ad accaparrarsi degli sponsor ed un team che gli permetta di avere un sempre un mezzo sempre piu’ performante ed un buon stipendio.

Il secondo purtroppo è invece quello che magari su strada si sente piu’ bravo di molti altri motociclisti ed in pista  si sente appagato dei tempi fatti durante le prove libere, ma una volta affrontato il vero mondo delle competizioni su pista viene subito ridimensionato del talento che credeva di avere prendendo subito delle bastonate da i:

VERI  PILOTI DEL MOTOCICLISMO

Be Sociable, Share!