Nov 10 2014

Yamaha R1 .. evoluzione racing
Yamaha R1 .. evoluzione racing avatar

Tag: Novita',VideoNico @ 22:55

In questo weekend si è appena conclusa presso il quartiere fieristico di  RHO’-PERO  la 72 esima edizione del EICMA.

Fra tutte  le novità che ci son state proposte  c’è un modello che grazie alle sue caratteristiche ha segnato una vera storia nel settore delle supersportive, parliamo di sua maestà…….

YAMAHA R1

Ritornando indietro nel passato chi non si ricorda di quel primo modello nel 1998 a carburatori che grazie ai suoi “modesti” 150cv ha fatto innamorare milioni di motociclisti, una vera race-replica messa su strada.

La YAMAHA R1 è sempre stata un vero punto d’ arrivo per molti ed ad ogni nascita di un suo nuovo modello catturava le preferenze di molti appassionati.

Nel 2000 c’è stato un piccolo restyling, poi nel 2002  si sono abbandonati i carburatori per l’ iniezione elettronica ma la linea è  rimasta pressochè uguale.

Nel 2004 arrivo  il nuovo modello, quello con gli scarichi sotto codone che è rimasto attuale fino al 2008  ( l’ unica cosa che nel 2007  il motore non era piu’ il venti valvole YAMAHA, ma  16 valvole).

Nel 2009 ci  fu’  l’avvento del famoso motore big-bang con fasatura a scoppi irregolari, ma l’ estitica quì lascia un po’ a desiderare. Non piu’ slanciata come le predecessori, ma un po’ tozza nell’ insieme.

Per chi invece ha avuta la fortuna vi vederla all’ EICMA 2014, questo nuovo modello di YAMAHA R1 ha  davvero sbolordito tutti sul  fatto di prestazione ed estetica.

Questa nuova R1  sembra la replica della YAMAHA M1 guidata da LORENZO  e ROSSI  una vera race-replica con tanto di fari frecce e specchietti.

Una vera rivoluzione, la sensazione è quella dello stupore di quando è stato presentato il primo modello  del 1998/99 , ma riuscira’ questa nuova YAMAHA R1  a rubare i cuori come ha fatto la prima volta la signora R1 a carburatori.

 

 

Be Sociable, Share!

Ago 12 2014

10/08/2014 – GITA A PORTO VENERE
10/08/2014 – GITA A PORTO VENERE avatar

Tag: GiteLeo @ 20:33

Gita non prevista ma certamente bella e ripetibile visto che è uno dei più bei luoghi della costa ligure. Innanzitutto c’è una grande novità nel GZR, inaspettata da molti e sicuramente innovativa, dato che una motocicletta di questo tipo non era presente nel gruppo. Finalmente è presente una Yamaha Super Tenere 1200  che riequilibra la potente presenza di BMW-isti, che di certo storceranno il naso e che dovranno inchinarsi alla reale superiorità  di questo mezzo  assolutamente impareggiabile. Ebbene sì, il Leo Doc ha abbandonato la mitica Suzuki  Traveller 1250 ( molto dispiaciuto ) e non ha esitato a realizzare questo trapasso.

Ritrovo dal Bobo ad Annicco alle ore 8 ( vista la chiusura per ferie del Bellott’s Pub ) e inspiegabilmente la partenza è stata ritardata alle ore 9.  Presenti  Leo Doc con Mary, Davide e moglie, Beppe Piccioni, Lorenz e Guenda, Gianmario, Emanuele Lena, Paolo Gatti, Marco Caccia e Amighetti.

Solito tragitto  verso Parma e Fornovo per risalire sul passo della Cisa e giungere dopo Aulla al bivio per La Spezia. Inspiegabilmente l’Amighetti ha proseguito e di lui si sono perse le tracce nonostante le ripetute chiamate per rintracciarlo.

Giunti a Portovenere ad un’ ora avanzata, abbiamo parcheggiato le nostre motociclette in modo insolito su un marciapiede con l’incubo di eventuali multe . A poca distanza ci siamo accomodati in un ristorante locale ( La Lucciola ) con vista mare e dove ci siamo rifocillati con un abbondante tris di primi ( trofie al pesto, penne e spaghetti alle vongole ) e un ottimo fritto misto con cozze alla marinara.

Ovviamente le ore passano e vista la calda e afosa giornata si è optato per un veloce ritorno in autostrada in ordine sparso.

Partecipanti : 12

KM. 400 circa

Moto : 9

Be Sociable, Share!

Mar 25 2014

Grande spettacolo la MOTOGP 2014
Grande spettacolo la MOTOGP 2014 avatar

Tag: Cene, feste, eventi,MotomondialeBMWista @ 10:58

Come da tradizione il GRUPPOZONAROSSA si ritrova  a vedere  insieme la prima gara  della MOTOGP della stagione  stando con i piedi sotto al tavolo.

Anche quest’ anno ci siamo ritrovati presso l’ agriturismo CASCINA CANTONE  a PELLEGRA di CASTELLEONE, dove abbiamo passato una serata all’ insegna dell’ allegria e gustando le varie prelibatezze servite al tavolo dallo staff del agriturismo.

Arrivati intorno alle ore 19:30  dopo i vari saluti ed aperitivi vari  ci siamo seduti occupando gran parte della sala, tutti pronti per goderci la gara della MOTOGP.

Alle ore 20 il semaforo sulla griglia di partenza ha dato il via, accendendo oltre  le moto della MOTOGP anche il tifo di tutti i soci del GRUPPOZONAROSSA,  divisi fra i pro e contro ROSSI.

Diciamo che è sempre un piacere  ritrovarsi per guardare il nostro sport preferito, ma bisogna ammettere che come inizio di campionato questa gara del QATAR è stata veramente molto emozionante.

Il duello MARQUEZ – ROSSI è  stato qualcosa di eccezionale, peccato per lo sfortunato LORENZO  ( ecchecazzo pero’ … o brutta bestia volare al primo giro…… )  che non ha finito neppure il primo giro  con una scivolata da vero principiante regalando così  un bel 3° posto al TORERO-CAMOMILLO PEDROSA.

Ed un  buon 5° e 6° posto  della  DUCATI, che  tutto sommato non è andata così male, anche se molti  l’ hanno derisa non sapendo nemmeno che c’è stato un netto miglioramento dal 2013.  Visto che è arrivata con 12 secondi di ritardo dal primo e non 44 secondi come nel 2013.

Quello che conta pero’ è che finalmente si è visto una gara con un po’ di spettacolo per chi guardava e non con i soliti che scappavano e tenevano le posizioni fino alla bandiera  a scacchi, quindi speriamo che sia così per tutto il campionato.

Invece per quanto riguarda il nostro personale campionato, IL FANTAMOTOGP comunico che non molti hanno azzeccato i pronostici, anzi solo in  4 hanno preso dei punti:  G.M.B. 45,  GUIDO 41, ROBY 25 e AMOS 16.

Verso le ore 23  dopo i vari digestivi abbiamo tolto il disturbo e siam tornati a casa felici e contenti, quindi non ci resta che aspettare il prossimo 13 APRILE per vedere un po’ cosa succedera’ sulla pista di AUSTIN in AMERICA.

 

Be Sociable, Share!

Feb 02 2014

Umberto…Nuovo Editore
Umberto…Nuovo Editore avatar

Tag: Comunicazioni sociBMWista @ 14:22

Carissimi soci da oggi il nostro sito avrà un nuovo EDITORE  che darà una mano a tutti gli utenti che gestiscono il nostro sito. Si tratta del nostro socio:

UMBERTO MOLASCHI 

Entrato nel GRUPPO ZONA ROSSA  nel 2012  con una YAMAHA  THUNDER CAT  600,  ma subito molto disponibile per le varie iniziative prodotte dal gruppo.

Adesso guida una BMW R 1200 GS  ( anche prima ne guidava una, ma era quella del papà CLAUDIO ), visto le gite ed i week-end del gruppo è una scelta azzeccata …… Di certo pero’ la THUNDER non si puo’ abbandanare per le sfuriate sui passi.

BENVENUTO NEL SITO DEL GRUPPO ZONA ROSSA

Be Sociable, Share!

Gen 16 2014

YAMAHA MT-07 la moto che dividerà i motociclisti
YAMAHA MT-07  la moto che dividerà  i motociclisti avatar

Tag: Novita'Nico @ 00:01

Proprio in questi giorni la YAMAHA ha annunciato che  a  fine Febbraio arriverà  in tutte le concessionarie la nuovissima:

YAMAHA MT – 07

Per chi non ha avuto l’occasione di vederla all’ EICMA di Milano spiegamo un po’ di che moto si tratta.

Questa YAMAHA  puo’ considerarsi come una baby MT-09, visto  che riprende  le linee della sorella maggiore a tre ciulindri.

La YAMAHA MT-07  è spinta da un bicilindricoda 689cc  fronte-marcia da 74.8 CV e 68 Nm di coppia massima, 164 kg il peso a secco, ma quello che fa piu’ gola alla schiera degli appassionati è il prezzo da ” ENTRY LEVEL” con soli 5690€  franco concessionario.

Questo sarà il prezzo per le colorazioni ‘Matt Grey’, ‘Competition White’ e ‘Racing Red’, mentre occorrerà aggiungere altre 100 € per accaparrarsi le varianti ‘Deep Armor’ (con profili ruote bianchi) e ‘Race Blu’ (con cerchi e telaio in tinta). Il prezzo include il 3° anno di garanzia, mentre l’ABS ha un sovraprezzo di 500 €.

Ma la domanda viene spontanea,ma  con un prezzo così  basso questa moto potrà offrire delle sensazioni di guida e  di sicurezza di tutto rispetto???

Parliamoci chiaro, in fatto d’ estetica  non è niente male, ma per quanto riguarda la ciclistica e componentistica  in generale non vi viene un dubbio che in casa YAMAHA siano andate un po’ al risparmio.

Ripeto per chi è riuscito a vederla e provarla  a Milano si sarà reso conto che è davvero molto povera, una qualità inferiore rispetto alla MT-09 ed è per questo che secondo me dividerà un po’ il mondo dei motociclisti.

Una moto che farà successo di certo  nel mondo femminile, visto il peso,  l’ altezza della sella  ed una guida non troppo impegnativa.

Certo che per chi vuole iniziare ad essere un motociclista a quel prezzo non si compra neppure uno scooterone, ma  si riesce ad assaporare almeno  cosa vuol dire  viaggiare in moto.

Però il motociclista già esperto la troverà troppo scarna, un po’ troppo giocattolone-plasticone.

Con 5690€ non si possono fare i miracoli e giustamente stiamo parlando di una moto nuova, ma magari qualcuno penserà che questi soldi son meglio investiti in un buon usato con  piu’ sostanza.

Quindi non ci resta solo d’ aspettare l’ inizio di questo 2014  e vedere  le vendite della nuovissima YAMAHA MT-07  per conoscere la risposta.

 

Be Sociable, Share!

Ott 02 2013

Open Days: YAMAHA MT-09
Open Days: YAMAHA MT-09 avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 00:03

Ormai la stagione motociclistica  sta giungendo al termine  perchè  il tempo è l’ unico a decidere le nostre uscite, quindi per riempire le nostre Domeniche   le case  motociclistiche iniziano i vari week-end per presentare le loro novità 2014.

Per il  week-end del   05/06 Ottobre la prima casa che aprirà le porte dei concessionari sarà la  YAMAHA  per presentare la novità piu’ attesa del 2014:

YAMAHA MT -09

La naked-motard, con il suo rivoluzionario motore da 847 cc a 3 cilindri, è l’esemplare di una nuova specie pronta a muoversi veloce nella giungla a due ruote, un raro mix di forza e destrezza. Soprattutto, MT-09 è un concentrato di emozioni, carattere, agilità e controllo. Una valanga di coppia forte ma lineare è disponibile da subito, e accompagna il pilota in tutto l’arco di erogazione, con accelerazioni adrenaliniche.

SCHEDA TECNICA:

  • Motore da 847 cc, 3 cilindri, 4 tempi, 4 valvole, DOHC, raffreddato a liquido
  • 115 CV a 10.500 giri/min
  • 85 Nm a 8.500 giri/min
  • Alesaggio x corsa 78 mm x 59,1 mm
  • Albero motore a 120º con intervalli di accensione a 0º, 240º and 480º
  • Angolo tra le valvole più stretto, rapporto di compressione 11,5:1
  • Albero di bilanciamento compatto
  • Iniezione elettronica con  YCC-T
  • Massima efficienza nella combustione, serbatoio da 14 litri con oltre 240 km di autonomia
  • Pistoni forgiati in alluminio e cilindri con riporto diretto
  • Layout offset dei 3 cilindri
  • Aspirazione con condotti di lunghezza diversa
  • Nuova trasmissione a 6 marce con frizione compatta
  • Impianto di raffreddamento semplificato
  • Scarico integrato, marmitta 3 in 1
  • Coppa dell’olio compatta, permette un angolo di piega di 51°
  • Mappatura regolabile con sistema D-Mode Yamaha
  • Motore compatto e leggero: solo 60 kg

 

Oltre la  YAMAHA MT-09  le varie concessionarie mettono a disposizione altri modelli della casa dei tre diapason  per fare una prova su strada ( la scelta dei modelli è a disgrezione della concessionaria ).

Quindi cari motociclisti se avete già messo in letargo la propria moto, questa è l’ occasione per riempire un pomeriggio  alla scoperta delle novità 2014 … e perchè no, far  due chiacchere insieme.

Le concessionarie YAMAHA  vi aspettano………………….

05 /06 OTTOBRE 2013

YAMAHA OPEN DAYS 2013

 

Be Sociable, Share!

Set 02 2013

YAMAHA T-MAX 500
YAMAHA T-MAX 500 avatar

Tag: Compro e VendoNico @ 17:14

 

Vendo YAMAHA  TMAX  500 anno 2009

Mai fatto modifiche a terminale o variatore, km reali 12700 ,tagliandata a 10700 km da concessionario ufficiale.

Revisionato,bauletto con schienale, cupolino sportivo fume’ + cupolino originale, telo per rimessaggio invernale, predisposizione per tenere carica la batteria nei mesi invernali a:

6400 €  completo   (senza accessori 600o €)

mai incidentato,nessun graffio
no permute o scambi,solo vendita visibile ad ANNICCO ( CR )

per info:

ROBERTO  cell. 3286752907

e-mail:  cimaroberto69@yahoo.it

Be Sociable, Share!

Mag 06 2013

Orologio GZR
Orologio GZR avatar

Tag: Comunicazioni soci,Novita'Nico @ 22:30

Dopo vari anni che il nostro socio RAF fracassava i maroni  per fare un orologio con il  logo del GRUPPO ZONA ROSSA, in questo 2013 abbiamo trovato una ditta che lo  puo’ realizzare.

Ed il primo modello è stato regalato da vari soci del gruppo a chi ha dato questa bellissima idea.

Comunque per chi lo volesse il costo finale  è di 50€ . L’ orologio ha la cassa in acciaio ed il cinturino è  di gomma-cauciu’, resistentissima e morbidissima  al tatto.

In foto visto  che doveva per forza essere in tinta con le vecchia signora YAMAHA R1 il cinturino è di colore blu, ma la gamma colori è molto ampia.

Per info ed ordini spedire un SMS  al numero del:

GRUPPO ZONA ROSSA  3888546769

Be Sociable, Share!

Mar 14 2013

Yamaha Diversion 600
Yamaha Diversion 600 avatar

Tag: Compro e VendoNico @ 22:45

OCCASIONE

E ‘ proprio il caso di dirlo …poca spesa tanta resa.

Per chi vuol iniziare ad essere un motociclista e non vuol spendere molto ecco  una buona occasione.

YAMAHA XJ6  DIVERSION

ANNO’99   KM 36000  CIL. 600CC   GOMMATA 80%

1000 EURO TRATTABILI

Per informazioni tel BETTINO  3478822563

Be Sociable, Share!

Feb 09 2013

Grandi Campioni: Eddie Lawson
Grandi Campioni: Eddie Lawson avatar

Tag: Amarcord,MotomondialeNico @ 14:14

Eddie Lawson dopo aver esordito nelle competizioni statunitensi, nel 1981 vinse la  100 miglia di Daytona  ripetendo il successo anche l’anno successivo. Vinse i titoli 1981 e 1982  dell’ AMA Superbike Championship e i titoli 1980 e 1981 dell’AMA 250cc road racing National Championship.

Nel 1983  debuttò in occasione del GP del Sudafrica nel motomondiale classe 500 su moto Yamaha, riuscendo a conquistare il titolo nella stagione seguente . Nel 1985  dovette invece accontentarsi di un secondo posto nella classifica generale, preceduto dall’altro americano Freddie Spencer.

Si rifece l’ anno seguente si laureò infatti campione del Mondo , trionfando contemporaneamente nella 200 miglia di Daytona. Nel 1987  arrivò terzo nella classifica della 500, preceduto da Wayne Gardner e Randy Mamola , nonostante le cinque corse in cui tagliò per primo il traguardo.

Conquistò successivamente il mondiale del 1988 e del 1989 (su Honda , vincendo 4 Gran Premi). Nel 1990 si trasferì di nuovo alla Yamaha , con la quale si aggiudicò la 8 Ore di Suzuka  senza però riuscire a tornare competitivo nel motomondiale a causa di un incidente a Laguna Seca che lo mise fuori per diverse gare. Passò poi alla Cagiva nel 1991 e con essa ottenne nel 1992 l’ultima sua vittoria nel Gran Premio d’ Ungheria.

Per coincidenza la sua carriera nelle corse iridate ebbe termine dove aveva anche debuttato: al termine del Gran Premio del Sudafrica dello stesso anno si ritirò dal motociclismo professionistico.

E correndo  dal 1983 al 1992 nel motomondiale   EDDIE LAWSON  conclude la sua carriera con bel 4 titoli mondiali ( 3 con YAMAHA e  uno con la HONDA ), ma  noi italiani  lo ricordiamo per l’ immensa felicità che ci ha regalato per la vittoria sul tracciato d’ Ungheria in quel lontano 1992  con la mitica CAGIVA C592.

GRAZIE  EDDIE

Be Sociable, Share!

« Pagina precedentePagina successiva »