Gen 15

MOTOGIRO ALLO STELVIO (MA SOLO PER I PIU’ CORAGGIOSI..) 18-10-2020
MOTOGIRO ALLO STELVIO (MA SOLO PER I PIU’ CORAGGIOSI..) 18-10-2020 avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 23:40
 
Ritrovo a Crema verso le 9 di domenica 18 ottobre dove ad attendere in trepidante attesa per questa
avventura ci sono solo 2 moto….Brelio in sella alla sua BMW XR100 e Luca con Moira in sella alla loro
DUCATI MULTISTRADA 1200S.
 
 
Solo i più coraggiosi oggi oseranno sfidare la frescura del Passo dello Stelvio!
Dopo pochi minuti di attesa, e dopo essersi resi conto che nessun altro si sarebbe unito al giro, si parte
verso il Lago d’Iseo per risalire la Valle Camonica.
 
 
Dopo una breve deviazione per galleria chiusa, si arriva a Edolo dove ci si avvia sulla strada per l’Aprica.
Nonostante la bella giornata di sole, la temperatura è frizzante e solamente nel versante della montagna
baciato dal sole, ci si scalda un po’.
 
 
All’Aprica c’è sempre movimento, poche le moto ma tanta gente amante della montagna…e come dargli
torto!
Scendendo dal Passo dell’Aprica si scollina verso Stazzona per raggiungere la Valtellina dove a Tirano ci si
ferma per una piccola sosta caffè e per sgranchirsi le gambe! E’ quasi mezzogiorno!! E’ ora di cominciare la
salita verso la nostra meta!
 
Dopo gallerie infinite dove l’unico vantaggio è quello di sentire un po’ meno freddo, finalmente vediamo dal
basso Lui, lo Stelvio ci aspetta, tutto innevato!
Inizia la salita, con zone d’ombra dove ci sono stalagmiti e stalattiti di ghiaccio…il tempo non è stato mite nei
giorni precedenti e si vede!!
 
 
Tanta neve e bel freschino! Ma fortunatamente la giornata è limpida e serena e la neve è talmente soffice e
pulita che brilla alla luce del sole!
Finalmente in cima, si decide per un bel pranzo presso il ristorante dell’hotel Genziana. Davvero un ottimo
pranzo a base di tagliatelle e cervo!
Dopo aver pranzato, si ritorna in sella alle moto per la discesa del passo, sempre dal versante lombardo per
raggiungere Bormio. Si decide quindi di tornare passando per il Passo del Mortirolo.
Dopo le foto di rito ed una breve pausa per sgranchirsi le gambe e godere della bella aria fresca, si ritorna a
casa passando di nuovo per Edolo ed il lago d’Iseo che ci regala un tramonto spettacolare.
 
 
 
Km percorsi circa 500.
Articolo scritto da Moira
Be Sociable, Share!

Leave a Reply