Ott 15 2015

2 diversi bicilindrici BMW
2 diversi bicilindrici BMW avatar

Tag: Tecnica,Test e SondaggiNico @ 09:33

Ci sono certe naked cattive, scomode, estreme. Ce ne sono altre paciose, con forme classiche e prestazioni fin troppo tranquille.

Ci sono poi quelle di mezzo che sanno fare un po’ di tutto e che per mio piacere in questo mese, grazie alla gentilezza della concessionaria AUTOTORINO  BMW Motorrad di Cremona,  son riuscito a provare a fondo, due di questi modelli.

Un ringraziamento speciale va a ALEX RIZZI che in occasione dei due richiami alla mia BMW K 1200S , mi ha consegnato per un intera giornata i seguenti modelli:

BMW R NINE T e BMW F 800R

Premetto che non sono un pilota nè un tester ufficiale, quindi le mie impressioni sono di un  motociclista medio che gira solo su strada.

Non sto qui ad elencare le caratteristiche tecniche dettagliate per ogni modello, tanto c’è Internet per saperne molto di più. Descrivo solo le impressioni che mi hanno dato questi ” DUE  DIVERSI BICILINDRICI BMW”.

Diciamo che il mio giretto è stato vario, dalla salita in VERNASCA  al traffico cittadino, dalle stradine di campagna alle sparate sulle tangenziali, dalle soste ai bar ( per vedere i curiosi.. )  alla visita sul circuito di CASTREZZATO.

MOTORE

Tutte e due bicilindriche, la R  NINE T monta il classico boxer 1200cc  bialbero  da 110 cavalli molto pronto ai bassi e dalla coppia bella tosta, quasi quasi  un po’ troppo scorbutico. Invece la F 800R  un bicilindrico in linea  800c  da 90 cavalli dalla erogazione piu’ lineare e con un allungo maggiore.

Con tutte e due il divertimento fra le curve è assicurato, un po’ piu’ impegnativo e muscoloso con la NINE T,  più  sbarazzino curvare con la F800R.

CICLISTICA

La NINE T è una vera roccia, forcella da 46 di derivazione sportiva e forcellone monobraccio con  trasmissione finale a cardano.  Difficile metterla in crisi anzi, per le stradine percorse  l’assetto ( e pure la sella )  è  bello rigido, anche perchè non esiste il sistema ESA su questo modello.

Altra cosa invece è  la F800R , che da guidare è piu’ piacevole in fatto di comodità. Qui c’è l’ ESA che ti aiuta, i cavalli son minori, sella e pedane sono  comode e c’è il controllo di trazione. Forcella da 43, forcellone tradizionale e trasmissione finale a catena, ma se si esagera con il gas risulta un po’ piu’ ballerina su un asfalto non uniforme.

UTILIZZO

Molto diverse fra loro possono essere usate entrambe in qualsiasi situazione. L’ unica cosa essendo naked , non consentono sparate in velocità, il riparo aereodinamico è quasi nullo, un po’ meglio la F800R in quanto alla NINE T il vento ti strappa le braccia.

La NINE T è la classica moto divertente per chi sa guidare, ma anche un modello da super figo da esporre davanti ai locali piu’ “IN” , intanto che si sorseggia un buon prosecco. Non resta di certo inosservata, specialmente dal pubblico femminile.

La F800R invece è piu’ propensa al turismo ( molti optionals dedicati ) anche in coppia, visto la comodità della sella e delle pedane. Di certo non è un mulo da caricare  visto le forme ridotte, ma  puo’ dir la sua per la facilità di guida anche a pieno carico.

PREZZO e OPTIONALS

Quì la personalità si paga ed anche un po’…. Per la NINE T si passano abbondantemente i 16.000€ in versione base ed in fatto di optionals sono solo di carattere estetico, una naked nuda e cruda da vero macho della strada.

Per la F800R è tutta un’ altra cosa  si parte dai 9.000€ in versione base per poi aggiungere in perfetto stile BMW  i vari pacchetti nelle varie versioni.  Il prezzo sale al di sopra dei 10.000€, ma per chi la utilizzerà per del sano turismo non si puo’ di certo non mettere ESA, controllo trazione, manopole riscaldate, compucter di bordo ecc…

Dimenticavo che, parlando di soldini  e quindi di risparmio, altra buona caratteristica della F800R è che è molto parca nei consumi e  questo ve lo posso assicurare. Fra i due  TEST RIDE tra l’ una e l’ altra mi son ballati  piu’ di 10€ in piu’.

Spero di essere stato utile per le info date e ricordo che non sono un pilota, quindi se ho scritto qualcosa che non va ognuno di voi puo’ tranquillamente andare a provarle in tutti i concessionari BMW Motorrad.

Da parte mia ringrazio ancora la concessionaria AUTOTORINO di Cremona per la cortesia e visto che ho ancora un altro richiamo al mio KAPPONE, carissimo ALEX RIZZI preparati a farmi provare un altro nuovo mezzo.

GRAZIE MILLE!!!!

 

 


Set 24 2015

Test Ride BMW 26/27 Settembre 2015
Test Ride BMW 26/27 Settembre 2015 avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 08:42

Cari motociclisti anche se la stagione 2015 sta per finire non è detto che dobbiamo non farci venir voglia di un cambio di mezzo per la prossima stagione.

Ed è per questo che la concessionaria AUTOTORINO di CREMONA  propone in questo week-end un TEST RIDE sui nuovi modelli BMW MOTORRAD    ( io da President, mi son già portato avanti…. vedi foto).

Inoltre ai clienti che lo desiderano verrà offerto un controllo generico gratuito delle loro motociclette da parte dei nostri esperti meccanici.

Per effettuare il test  basta presentarsi con patente, abbigliamento adeguato  e decidere fra i seguenti modelli  quale si vuol provare:

E per chi aspetta il proprio turno, la  AUTOTORINO  offre un ricco buffet di prodotti tipici Valtellinesi dell’ azienda Agrituristica  ” LA FLORIDA”  – Mantell ( SO)-

SABATO 26 e DOMENICA 27

La concessionaria BMW Motorrad di CREMONA

VI ASPETTA  NUMEROSI!!!

Ringraziamo  anticipatamente del invito esclusivo per tutti i soci del GRUPPOZONAROSSA  il carissimo ALEX RIZZI   ( addetto alle vendite BMW MOTORRAD )

 

 


Mar 26 2015

Yamaha Open Weekend
Yamaha Open Weekend avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 00:50

Sabato 28 a domenica 29 marzo si svolgerà il YAMAHA OPEN WEEK-END , tradizionale appuntamento che apre la bella stagione e che offre la possibilità di testare le attesissime novità Yamaha 2015. Tutti i Concessionari Ufficiali e Scooter Store Yamaha per l’occasione rimarranno infatti aperti per l’intero fine settimana e con orario continuato.

Non mancherà la nuova tre cilindri MT-O9 TRACER   affiancata dalle “sorelle” MT-09  e MT-07  che potranno essere provate su strada per conoscere dal vivo la loro straordinarie doti agilità e coppia.

Presente anche l’intera famiglia Sport Classic con la bobber bicilindrica bike old-style XV950R  e le novità 2015 XJR1300   e XJR 1300 RACER  , evolute quattro cilindri con motore raffreddato ad aria con la cilindrata più elevata.

Da non perdere anche l’indistruttibile Adventure off-road XT1200Z Super Ténéré che quest’anno beneficia di un importante riposizionamento di prezzo, cosi come l’ampia gamma scooter: su tutti il nuovo TMAX 530.

Non testabile su strada, ma presente per la prima volta nei Concessionari la nuova YZF -R1 2015, sviluppata con le tecnologie più avanzate di motore, ciclistica ed elettronica derivate dalla YZR-M1 MotoGP di Valentino Rossi, spinta da un 4 cilindri fronte marcia crossplane da 998cc e ben 200CV.


Mar 02 2015

Le Moto più Rubate
Le Moto più Rubate avatar

Tag: Notizie,Test e SondaggiBlack @ 00:33

I ladri preferiscono le supersportive, non c’è dubbio, rubate anche per alimentare il mercato dei pezzi di ricambio. Alcune due ruote vengono ritrovate, ma rispetto agli scooter, i cui proprietari hanno una probabilità più alta di ritrovarla, i motociclisti sono più “sfortunati”.

La top 10:

Honda CBR-RR (125-600-1000): prima in assoluto, ha il vantaggio di essere la preferita tra i ladri. Contando tra queste 125, 600 e 1000 di cilindrata, se ne contano 1.772 rubate, di cui 272 ritrovate.
Yamaha YZF (R1-R6): staccata di poco dalla prima in classifica, ha fatto registrare nel triennio 1.522 furti e solamente 225 ritrovamenti.
  Suzuki GSX-R (600-750-1000): I furti di GSX-R, contando le diverse cilindrate, si aggira intorno alle mille moto rubate, di cui 129 modelli ritrovati.  
  Honda CB(Hornet): Un’altra Honda tra le preferite. Si contano modelli come 600 e 1000, oltre qualche 900, si assesta sulle 989 unità rubate e 256 ritrovate.  
  Kawasaki Z 750: Quasi al pari della Naked Honda. Ne sono state rubate 948, ma ritrovate solo 160.  
  Ducati Monster: I furti ammontano a 803 nel triennio per il Mostro di Borgo Panigale, mentre i ritrovamenti sono di 228 unità.  
  BMW R 1200GS: Prima nelle classifiche di vendita, era strano non trovarla tra i furti. Ne sono stati registrati circa 750, mentre i ritrovamenti sono stati di 146 veicoli.  
  Kawasaki Ninja (ZX-10r e ZX-6r): La verdona di Kawasaki è molto vicina alla sorella nuda, 722 furti e 105 ritrovamenti.  
  Yamaha XT1200z : La maxi enduro ha invece fatto registrare la percentuale più alta (nella top 10) delle ritrovate: il 33% delle 657 moto rubate è stato infatti recuperato dalle forze dell’ordine.  
  10° Triumph Speed Triple: i suoi possessori sono i più fortunati. Relativamente basso il numero dei furti: 653, di cui 189 ritrovate.  

[Fonte: InSella]

 


Feb 13 2014

SUZUKI V-STROM 1000 in prova
SUZUKI V-STROM 1000 in prova avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiBMWista @ 00:08

 PORTE APERTE SUZUKI:  test ride dal 15 al 16 Febbraio

Presso le concessionarie SUZUKI, in questo week-end ci sarà la possibilità di provare la nuova:

SUZUKI V-STROM 1000

E’ arrivato il momento di salire in sella alla nuova Sport Enduro Tourer del mercato. Motore V-Twin da 1.037 cc, 101 cavalli e 103 Nm di coppia a soli 4.000 giri. I 228 kg di peso – in ordine di marcia e con il pieno nel serbatoio – raccontano di una moto agile come una media cilindrata, mentre la dotazione di serie, tra cui il controllo di trazione regolabile e l’ABS, chiariscono le prospettive in termini di divertimento e sicurezza dell’ambiziosa V-Strom 1000.

Per gli amanti dei lunghi viaggi inoltre, la nuova V-Strom 1000 ABS  è disponibile anche nella versione 3L – Lugage, equipaggiata con due valigie laterali rigide (da 29 e 26 litri) e bauletto posteriore da 35 litri. Tutta la praticità di un set esclusivo pensato e sviluppato come parte integrante del progetto V-Strom 1000 ABS.

Per prenotare la prova basta contattare la concessionaria SUZUKI che aderisce all’ iniziativa piu’ vicino a te, l’ elenco lo si puo’ trovare direttamente sul sito ufficiale : WWW.SUZUKI.IT

 


Dic 09 2013

Letterina a S.Lucia
Letterina  a  S.Lucia avatar

Tag: Test e SondaggiNico @ 00:01

Come si sa noi Motociclisti siamo eterni bambinoni e vogliamo sempre nuovi giocattoli………….

santa-lucia1

Quindi  dato che VENERDI’  13  come tutti i bambini sanno è S. LUCIA ( in foto anche lei si è rifatta il trucco )  è l’ ora di scrivere la letterina con tutte le nostre richieste.

A  PATTO CHE ABBIATE FATTO I BRAVI PER TUTTO IL 2013,   ALTRIMENTI…….

………..CARBONE  E OLIO BRUCIATO  PER I BAMBINI   CATTIVI!!!!!!!!

Avanti con i commenti!!!!!!!!


Ott 02 2013

Open Days: YAMAHA MT-09
Open Days: YAMAHA MT-09 avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 00:03

Ormai la stagione motociclistica  sta giungendo al termine  perchè  il tempo è l’ unico a decidere le nostre uscite, quindi per riempire le nostre Domeniche   le case  motociclistiche iniziano i vari week-end per presentare le loro novità 2014.

Per il  week-end del   05/06 Ottobre la prima casa che aprirà le porte dei concessionari sarà la  YAMAHA  per presentare la novità piu’ attesa del 2014:

YAMAHA MT -09

La naked-motard, con il suo rivoluzionario motore da 847 cc a 3 cilindri, è l’esemplare di una nuova specie pronta a muoversi veloce nella giungla a due ruote, un raro mix di forza e destrezza. Soprattutto, MT-09 è un concentrato di emozioni, carattere, agilità e controllo. Una valanga di coppia forte ma lineare è disponibile da subito, e accompagna il pilota in tutto l’arco di erogazione, con accelerazioni adrenaliniche.

SCHEDA TECNICA:

  • Motore da 847 cc, 3 cilindri, 4 tempi, 4 valvole, DOHC, raffreddato a liquido
  • 115 CV a 10.500 giri/min
  • 85 Nm a 8.500 giri/min
  • Alesaggio x corsa 78 mm x 59,1 mm
  • Albero motore a 120º con intervalli di accensione a 0º, 240º and 480º
  • Angolo tra le valvole più stretto, rapporto di compressione 11,5:1
  • Albero di bilanciamento compatto
  • Iniezione elettronica con  YCC-T
  • Massima efficienza nella combustione, serbatoio da 14 litri con oltre 240 km di autonomia
  • Pistoni forgiati in alluminio e cilindri con riporto diretto
  • Layout offset dei 3 cilindri
  • Aspirazione con condotti di lunghezza diversa
  • Nuova trasmissione a 6 marce con frizione compatta
  • Impianto di raffreddamento semplificato
  • Scarico integrato, marmitta 3 in 1
  • Coppa dell’olio compatta, permette un angolo di piega di 51°
  • Mappatura regolabile con sistema D-Mode Yamaha
  • Motore compatto e leggero: solo 60 kg

 

Oltre la  YAMAHA MT-09  le varie concessionarie mettono a disposizione altri modelli della casa dei tre diapason  per fare una prova su strada ( la scelta dei modelli è a disgrezione della concessionaria ).

Quindi cari motociclisti se avete già messo in letargo la propria moto, questa è l’ occasione per riempire un pomeriggio  alla scoperta delle novità 2014 … e perchè no, far  due chiacchere insieme.

Le concessionarie YAMAHA  vi aspettano………………….

05 /06 OTTOBRE 2013

YAMAHA OPEN DAYS 2013

 


Apr 30 2013

Bmw K 1200/1300 S: così simili, così diverse
Bmw K 1200/1300 S: così simili, così diverse avatar

Tag: Tecnica,Test e SondaggiNico @ 00:54

Quando la casa madre aggiorna  un  proprio modello  molte volte cerca solo  di migliorare alcune caratteristiche e di annullare i difetti del precedente,   anche se in certi casi la moto sembra uguale al modello precedente.

In questo articolo parliamo di due modelli che apparentemente sembrano molti simili, ma se avete la fortuna di provarli  vi accorgerete che non è proprio così.

BMW K 1200 S     contro     BMW K 1300 S

Per chi non è un appassionato della casa bavarese  farà  fatica  a distinguere queste due moto, visto che esteticamente sono veramente simili.

Si tratta di due modelli che vanno nel settore delle sport-touring dato il gran motore di cui sono dotate  ed una posizione di guida che permette di viaggiare in coppia  anche a pieno carico, ma  di non sacrificare il confort di marcia.

Il motore è un 4 cilindri in linea inclinato a 55°  con potenze da 167 a 185 cavalli  e le cose che le accomunicano sono le solite caratteristiche  “made in BMW” tipo: sospensioni DUO-LEVER anteriore e PARA-LEVER posteriore, ABS, sistema elettronico delle sospensioni ESA, iniezione elettronica  e cardano.

Provandole insieme nella stessa mattina mi sono accorto  invece che la  differenza fra il KAPPONE 1200 ed il KAPPONE 1300 è molto evidente in tutto………. Dannati tecnici BMW !!!

La prima cosa è il motore, a 2000 giri il  K 1300S non seghetta piu’ come il K 1200 S e l’  erogazione  è molto piu’ fluida e potente.

Anche se son due moto da oltre 250 kg quì la maneggevolezza ha dell’ incredibile grazie alle sospensioni BMW, ma anche in questo caso il K1300S  ha qualcosa in piu’. Chiude meglio le curve  e grazie al ASC  ( controllo di trazione, che nel K 1200S non è disponibile ) si puo’ spalancare senza avere timori.

Altro optional sul K1300S  molto interessante è il cambio elettro-assistito, anche quì la guida ringrazia non avendo piu’ il pensiero della  frizione e la chiusura del comando gas …… si cambia tranquillamente senza chiuderlo….spettacolare, si arriva a velocità stratosferiche senza accorgersi ed è molto comodo anche in città guidando in tutto relax.

Per la frenata  invece preferisco la K1200S.  Grazie al sistema servo-assistito, una volta abituati,  è molto potente ed essendo combinata si ha una sensazione in piu’ di sicurezza.

Il confort invece è del tutto simile, nei due modelli l’ ESA  fa il suo compito a dovere con le piu’ che soddisfacenti tarature delle sospensioni   NORMAL – SPORT e CONFORT, l ‘unica cosa piu’ comoda del K1300S  sono i blocchetti elettrici con comandi piu’ normali ……  finalmente la BMW si è decisa di abbandonare  le scomode frecce destra / sinistra  ed il clacson con comando verticale.

Comunque a prova finita  devo  ammettere  che migliorare una gran moto come la BMW K 1200S non è una cosa facile, ma in questo caso i tecnici BMW sono stati veramente bravi  a  far venir voglia ai possessori del 1200  quando cambieranno moto a passare al:

BMW K1300 S ……….. Che moto!!!

 

 


Mag 05 2012

NUDA 900 R … divertimento puro
NUDA 900 R … divertimento puro avatar

Tag: Test e SondaggiNico @ 16:52

Venerdì 27 Aprile  ore 8  porto la mia BMW K 1200S  alla concessionaria ARCAR  di Cremona per fare un piccolo tagliandino in vista  del week-end ad Imperia.

Arrivato in concessionaria vengo accolto da uno staff estremamente gentile ( classico stile  BMW ) che mi spiega il da farsi e la tempistica del tagliando per la mia KAPPONA.

Visto che   per questa manutenzione servono poco piu’ di due orette, il mitico SERGIO ( addetto vendite BMW Motorrad ) mi propone per passare il tempo una prova di qualche mezzo che hanno a disposizione.

Insieme andiamo nel reparto BMW motorrad  per controllare che mezzi ci sono……….. per primo mi propone la F 800 GS, poi va verso quel parco giochi che si chiama  HUSQVARNA NUDA 900R …….questa è la seconda alternativa e io prontamente accetto la prova.

Lui mi dice: ” Ma c’è anche……la…”. Non gli faccio finire neanche la frase: ” no no .. la NUDA va benissimo !!!”

Quando mai mi capitera’ di provare un mezzo del genere ……. quindi ore 9 si parte per la prova ( visto che ho piu’ di due ore, me la prendo con calma ) prima tappa a Grumello in sede  per fare colazione.

Che dire di questo mezzo …. Sicuramente non è una moto da fare km e km, il confort non è dei migliori, ma scusate l’ espressione  è una moto per fare ” l’ ASINO”  con la  A  maiuscola perchè  appena ingrani la prima ti viene subito voglia di far decollare la ruota anteriore.

 

Visto la sua leggerezza ed il suo motorone 900 con ben piu’ di 100CV  il suo habitat naturale è una strada piena di curve, quindi per provare le sue doti vado dritto-dritto in Vernasca.

Intanto che mi arrampico per arrivare sulla solita terrazza ad ogni curva mi vien da ridere nel casco di tanto è divertente questa moto,   con il piede giu’ ed il retrotreno in spazzolata  sempre però in perfetto controllo.

Di certo ci vorrebbe piu’ tempo per  un test completo  per scoprire tutte le caratteristiche della NUDA 900, ma per quello che mi riguarda posso lo stesso trarre delle impressioni della mia prova.

Eccovi un bel filmato molto interessante che vi spiega il vero utilizzo del mezzo.

 

La NUDA 900 per me è una moto dannatamente divertente, il motore tira davvero forte a tutti i giri senza picchi di potenza indesiderata  e la ciclistica digerisce tutti questi cavalli permettendoti di guidare con il coltello in mezzo ai denti  in vero stile motard, ma è anche capace di andare  in modo molto fluido in mezzo al traffico della città.

Oltre alle caratteristiche di guida questa moto in fatto d’ estetica fa invecchiare le sue dirette rivali APRILIA,DUCATI,KTM …..sembra un prototipo messo su strada e in fatto di finiture e componentistica  secondo me è ad un livello superiore a parità di prezzo.

Ultima cosa, ma di certo da non sottovalutare, è il sound che produce questo motorone. Ti fa venire voglia di accellerare senza senso per sentire la voce …… e per  attirare l’ attenzione dei passanti che di certo ti osservano con molta curiososità visto il design di questo mezzo.

 

Ore 11 mi arriva la telefonata che la mia KAPPONA è pronta, quindi prova finita  e pian piano ( …. balla mostruosa, perchè non divertirsi fino all’ ultimo ) mi dirigo direzione Cremona a ritirare la mia moto.

Un ringraziamento a tutto lo staff della BMW ARCAR di Cremona   per avermi permesso di divertirmi senza nessuna spesa per una mattinata…….. vi contraccambiero’  facendo cambiare idea a tutti i soci del GRUPPO ZONA ROSSA, invitandoli a provare una  vera moto BMW

 


Apr 18 2012

BMW K1600 GT .. da provare
BMW K1600 GT .. da provare avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 16:00

Martedì 17 Aprile son passato in BMW per prenotare il tagliando per la mia K 1200S.

Dopo aver speso due parole con il concessionario sul da farsi, mi ha proposto di provare un modello che avevano  disponibile in casa.

Io avrei provato volentieri la K 1300R ( visto che a mia moglie piace tanto… ), ma non era disponibile e la scelta era fra questi tre: S1000RR, F800GS e K1600 GT.

Al momento quello che mi interssava di piu’ era la S1000RR, visto che la mole della K1600GT mi spaventava un po’………. invece il responsabile MOTORRAD mi ha indirizzato proprio sulla SUPER-KAPPONA con la frase:

” Vedrai che sarai soddisfatto “

 

Di fatti dopo la mia prova sono rimasto molto sorpreso,   anche se questo mezzo sembra  una vera astronave  con degli ingombri notevoli, una volta in movimento il peso non lo si sente piu’ ed è incredibilmente maneggevole ed il 6 cilindri va davvero forte … alla faccia che dev’ essere una granturismo.

Quindi dopo la prova mi sento di  dire  che  a volte noi motociclisti  diamo dei giudizi a certi modelli ancor prima di provarli e questo è la cosa piu’ sbagliata  che possiamo fare.

 


Pagina successiva »