Feb 04 2018

Vecchi tempi
Vecchi tempi avatar

Tag: AmarcordNico @ 07:15

Ad ogni stagione che inizia siamo tempestati da parte di qualsiasi casa motociclistica di nuovi modelli o da vari restyling.

E non sempre hanno il successo che si attendeva, di fatti alcuni vengono subito rivisti l’ anno dopo o magari vengono subito tolti del listino già la stagione successiva.

Pochi diciamo rimangono nella storia della motocicletta, ma chi è appassionato di certo spalancherà gli occhi sentendo queste tre sigle di questi modelli che sono delle pietre miliare:

YAMAHA RD 500 LC   SUZUKI RG 500 GAMMA   HONDA NS 400 R 

  Sicuramente al giorno d’ oggi circolare con questi modelli sarebbe molto difficile, dato che montando motori  a due tempi e quindi   con   le nuove normative contro l’ inquinamento saremmo fermarti in ogni centro città.

Ma sicuramente vedremmo anche molti appassionati con facce molto stupite come se dovessimo circolare con delle moto da MOTOGP.

Proprio così, ed è da questo che nella metà degli anni ottanta venne usata  questa idea. Produrre delle repliche da mettere in strada delle moto che correvano nella classe 500cc. con i vari piloti ROBERTS —  UNCINI/LUCCHINELLI — ed il mitico “THE FAST FREDDIE SPENCER”

Sicuramente avrete sentito parlare di almeno uno di questi modelli, ma come sempre attorno a questi circolano le solite leggende metropolitane che le etichettano come moto dalla potenza spropositata.

Un giorno in un bar ho sentito dire dal solito finto-appassionato che la SUZUKI RG 500 GAMMA già in quegli anni vantava già una potenza di quasi 130 cv e grazie al suo motore a due tempi era impossibile far stare la ruota a terra fino i quarta marcia…… ESAGERATO!, tutte balle.

Diciamo che già  una 600cc  degli anni 90 gli avrebbe dato PAGA- , fra le due tempi in questione le potenze vanno dai 70 cv  fino ad un massimo di 90 cv della piu’ blasonata SUZUKI RG 500 GAMMA, ma comunque il carisma che portano questi tre modelli non ha paragoni anche con le piu’ attuali supersportive.

RG500 GAMMA – RD 500 LC – NS 400R –

 passano gli anni ma rimarranno sempre una bella fetta della storia della moto

Be Sociable, Share!

Gen 14 2018

125 anni 90: Felicità a 2 tempi
125 anni 90: Felicità a 2 tempi avatar

Tag: AmarcordNico @ 13:34

Siamo nel 2018  e come si sa la tecnologia guarda sempre avanti producendo mezzi sempre piu’ soffisticati e con un occhio di riguardo per l’ ambiente.

Il risultato infatti si vede già nella produzione dei piccoli cinquantini ( pochi, sono tutti scooter….)  che anno dopo hanno abbandonato il fumante motore a 2 tempi per un  meno inquinante a  4 tempi.

Ma……….i  125 dove sono finiti???????

Proprio così,  i 125c.c. a 2 tempi  degli anni 90  che erano il vero passaggio dal “motorino” alla moto “vera”  dove sono finiti oggi?????

Oggi son tutti a 4 tempi  con potenze ridocole, bruttini d’ estetica, gommine da passeggino della chicco, non esistono preparazioni ed  in piu’ oltre a non piacere hanno prezzi da capogiro.

Ma vi ricordate dal  1990 in poi com’ erano  i 125???

aprilia c9 sp-01

Una vera gara alle prestazioni e sempre piu’ assomiglianti alle moto da gara,  qui le case italiane erano il massimo.

Chi non si ricorda i modelli fatti da   APRILIACAGIVAGILERA  e  le meno quotate   LAVERDA  e   BENELLI

lesmo-125 mito

E  anche i giapponesi si diedero da fare, chi non si ricorda:

     HONDA NSR F e R,   YAMAHA TZR125R,   SUZUKI GAMMA ……..

nsr125r tzr-125 gamma-125

Son sincero mi viene  una lacrimuccia a pensare a quei ricordi quando a 16 anni scorrazzavo con la mia splendida HONDA NSR 125 F  bianco/rossa preparata Malossi 180c.c., quante belle avventure  e anche che bel volo…….( 6 Giugno 1990 ), il regalo piu’ bello fatto da mio Papà per la promozione a scuola.

La mia prima “VERA MOTO” ed  è proprio vero i primi amori non si scordano mai,  anche se di moto ne ho cambiate, ma  il ricordo del ritiro dal concessionario della NSR non me lo dimenticherò mai.

FELICE DI ESSERE MOTOCICLISTA !!!

Be Sociable, Share!

Mar 19 2017

12/03/2017 : 1° MOTORADUNO 2017 XT1200Z ITALIA (KAZZARI STYLE E FORUM WWW.XT1200T.IT )
12/03/2017 : 1° MOTORADUNO 2017 XT1200Z ITALIA (KAZZARI STYLE E FORUM WWW.XT1200T.IT ) avatar

Tag: Gite,Senza categoriaLeo @ 20:22

Essendo da poco iscritto a questo gruppo di possessori della mitica Super Tenerè,  non potevo certo mancare a questo 1° raduno 2017 organizzato” In memoria di Alan ” dal gruppo XT1200Z ITALIA e tenutosi fra Modena e Bologna. Il ritrovo era fissato a Savignano sul Panaro per le ore 10, pertanto partenza verso le 7, 30 del mattino con una temperatura abbastanza rigida. Si entra in autostrada e prima di Modena vengo raggiunto da un primo gruppo proveniente dal Lodigiano-Milanese, poi breve fermata presso l’ area di servizio Secchia a Modena dove veniamo raggiunti da un altro gruppo proveniente dal Veneto.

(21) (27) (20)

Si parte per Savignano sul Panaro dove era fissato il ritrovo e la partenza per un giro panoramico sulle colline antistanti. Infatti alle 10, 30 circa, il lungo serpentone di Super-Tenerè  inizia il breve giro di circa 90 km. e si giunge  a Zocca ( paese natale di Vasco Rossi ), si prosegue poi per una breve sosta a Castel d’Aiano. Bellissima e imponente la lunga fila di moto schierate con una variazione di colori e ed equipaggiamenti veramente belli.

(13) (11) (12)


Dai commenti raccolti gli organizzatori erano soddisfatti per il folto numero di partecipanti : circa 90-95 con 80-85 moto . Si riparte poi per giungere  a Monteveglio  ( BO. ) in località Montebudello presso l’Agriturismo ” Il primo fiore ” dove era previsto l’atteso pranzo.  Montebudello è una bellissima frazione di Monteveglio sulle colline bolognesi dove si gode una bellissima vista panoramica sulla pianura padana.

(35) (31) (30)

Bellissimo e ospitale il locale dell’agriturismo con ampie vetrate e un salone interamente organizzato per noi. Ottimo il pranzo con antipasti, tre primi, svariati secondi, dolce ….. ( ottima la cucina bolognese ). Caratteristiche le magliette dei camerieri che sul retro riportano un detto in dialetto bolognese che dice : meglio puzzare di cipolla che di cogl…..

IMG_2075 IMG_2076 (36)

 Verso le quattro dopo tanti saluti e pacche sulle spalle si è ritornati alle proprie destinazioni con l’augurio di ritrovarci alla prossima occasione e in particolar modo ai raduni del 2017.

km : 400 circa.

Be Sociable, Share!

Giu 23 2016

Gran Premio d’ OLANDA
Gran Premio d’ OLANDA avatar

Tag: MotomondialeNico @ 17:47

In questo week-end  si correrà  il gran premio d’  OLANDA   sulla pista di  ASSEN.

N.B.  SI RICORDA A TUTTI I SOCI IL FANTAMOTOGP

( leggete il regolamento nella pagina del nostro sito dedicata al ” FANTAMOTOGP ” )

AVANTI CON I PRONOSTICI…….

Be Sociable, Share!

Mag 26 2016

L’attesa è finita: YAMAHA MT -10
L’attesa è finita:  YAMAHA MT -10 avatar

Tag: Comunicazioni soci,Novita'Nico @ 09:19

Dopo averla vista nelle varie fiere è arrivato il momento della presentazione ufficiale nei concessionari, si tratta della nuova maxi-naked della casa dei tre diapason:

YAMAHA  MT-10

 2016-yamaha-mt-10-eu-night-fluo-vr360-001  2016-yamaha-mt-10-eu-night-fluo-vr360-033  2016-yamaha-mt-10-eu-night-fluo-vr360-019

Dal 27 MAGGIO  presso tutte le concessionarie YAMAHA

Potenza, coppia, e agilità MT-10 è la moto che aspettavi. È di gran lunga la MT più potente mai creata.

Potenza da vendere, e precisione chirurgica in curva. Oltre a una posizione di guida naturale che ti faccia percorrere ogni strada senza problemi.

Carattere che è esaltato da un’estetica personale che, inutile negarlo, fa e farà discutere. Spigoli vivi e una miriade di componenti, che assemblati creano un effetto visivo che ci ricorda una moto di un Manga con richiami ai Transformer. Il giudizio lo lasciamo a voi, la cosa certa è che passare inosservati in sella alla MT-10 é davvero un’impresa.

 mt-10-dinamiche-9  mt-10-dinamiche-10  mt-10-dinamiche-12

Spinta da un motore da 998 cc crossplane con una coppia debordante ai bassi e medi regimi, MT-10 corre su un telaio Deltabox in alluminio leggero e ultracorto che offre una posizione di guida naturale e ti dà tutta la potenza che vuoi, un’agilità senza confronti e un controllo totale.

 mt-10-dinamiche-13yme-mt10-standard-statics-3yme-mt10-standard-details-1
  • Motore crossplane “CP4” a 4 cilindri, con una coppia fantastica
  • Motore, telaio e sospensioni derivate da YZF-R1
  • Messa a punto per erogare una coppia lineare nei bassi e medi regimi
  • YCC-T, D-MODE e Traction Control
  • Frizione antisaltellamento
  • Leggero telaio Deltabox in alluminio
  • Interasse corto da 1400 mm per un’agilità da prima della classe
  • Dinamico profilo mass-forward (masse in avanti)
  • Posizione di guida eretta e inclinata in avanti
  • ABS evoluto e freni con pinze radiali
  • Sospensioni hi-tech completamente regolabili
  • Strumentazione LCD multifunzione

Per CREMONA e provincia si potrà ammirare presso:

YAMAHA MOTORCYCLES  GAZZONI

Via Mario Anelli, 79/81 Casalmorano Cremona

www.gazzonimoto.it

Be Sociable, Share!

Mar 26 2015

Yamaha Open Weekend
Yamaha Open Weekend avatar

Tag: Novita',Test e SondaggiNico @ 00:50

Sabato 28 a domenica 29 marzo si svolgerà il YAMAHA OPEN WEEK-END , tradizionale appuntamento che apre la bella stagione e che offre la possibilità di testare le attesissime novità Yamaha 2015. Tutti i Concessionari Ufficiali e Scooter Store Yamaha per l’occasione rimarranno infatti aperti per l’intero fine settimana e con orario continuato.

Non mancherà la nuova tre cilindri MT-O9 TRACER   affiancata dalle “sorelle” MT-09  e MT-07  che potranno essere provate su strada per conoscere dal vivo la loro straordinarie doti agilità e coppia.

Presente anche l’intera famiglia Sport Classic con la bobber bicilindrica bike old-style XV950R  e le novità 2015 XJR1300   e XJR 1300 RACER  , evolute quattro cilindri con motore raffreddato ad aria con la cilindrata più elevata.

Da non perdere anche l’indistruttibile Adventure off-road XT1200Z Super Ténéré che quest’anno beneficia di un importante riposizionamento di prezzo, cosi come l’ampia gamma scooter: su tutti il nuovo TMAX 530.

Non testabile su strada, ma presente per la prima volta nei Concessionari la nuova YZF -R1 2015, sviluppata con le tecnologie più avanzate di motore, ciclistica ed elettronica derivate dalla YZR-M1 MotoGP di Valentino Rossi, spinta da un 4 cilindri fronte marcia crossplane da 998cc e ben 200CV.

Be Sociable, Share!

Feb 24 2015

Vendo YAMAHA XJ 6
Vendo YAMAHA XJ 6 avatar

Tag: Compro e VendoNico @ 14:46

YAMAHA XJ 6

Una moto  per chi vuol iniziare a far parte del mondo delle due ruote, ideale anche per le donne.

Peso contenuto, sella bassa, motore brillante ma con prestazioni che non spaventano sono le caratteristiche di questa YAMAHA XJ6 che produce una guida decisamente divertente ed appagante allo stesso tempo. Molto parca nei consumi ed economica come manutenzione ordinaria.

OCCASIONE

Moto del 2012 con soli 6700 km.  Tagliandata sempre presso concessionario YAMAHA.

Sempre in garage, usata solo per brevi trasferimenti cittadini.

4300 € TRATTABILI

LUCA  348 9229764 

340 3224329 ( sms, whatsapp )

 

 

Be Sociable, Share!

Gen 28 2015

Moto del passato: YAMAHA TRX 850
Moto del passato: YAMAHA TRX 850 avatar

Tag: AmarcordNico @ 01:36

In questi ultimi vent’ anni son stati prodotti molti modelli di moto da qualsiasi casa motociclistica, ma come sempre alcuni hanno avuto un gran successo e se ne parla ancora ai giorni nostri, mentre  altri magari vengono dimenticati molto alla svelta.

Questo capita parlando con gente giovane, ma non  con chi  ha vissuto anni fa ed ha potuto apprezzare tutte le moto del passato.

Proprio stamattina passando per un caffè alla nostra sede il BELLOTT’S PUB ho incontrato un  mio carissimo amico di vecchia data, il mitico ROBERTO ZANIBELLI ed abbiamo iniziato a parlare  dei modelli della sua collezione moto.

Fra tante moto in suo possesso ci siam soffermati su un modello che magari molti non sanno neppure l’ esistenza, carissimi visitatori questo nome non vi dice niente…..

YAMAHA TRX 850

Ed ecco l’ ispirazione per un articolo sul nostro sito.

Questa  YAMAHA era considerata a quel tempo la  anti-DUCATI  per quella particolarità  del suo telaio a traliccio, ma per il resto era completamente diversa.

Partiamo dal motore, quì il bicilindrico era un frontemarcia parallelo  da 850 cc. con 5 valvole per cilindro  derivato dalla YAMAHA TDM 850 ma con qualche cavallino in piu’ per una guida un po’ piu’ briosa, siamo intorno ai 80 cv.

La prima versione è stata presentata in GIAPPONE nel 1995, in EUROPA  arrivo’ nel 1996 in due versioni monocolore ( blu e nera) caratterizzata da una mezza carena con il motore volutamente messo in bella vista ( stile DUCATI 900 SS…. ) e dalle linee spigolose.

La guida di questa moto era divertente sui tratti un po’ tortuosi per la coppia di questo bicilindrico  e  per allora per il peso abbastanza contenuto, si aggirava intorno ai 180 kg. La  posizione di guida era da vera sportiva con sella minima ed i polsi caricati sui semi-manubri, ma  peccava un po’ di potenza quando si voleva aumentare il passo  e dall’ altra parte quando si viaggiava a bassa andatura il motore era abbastanza scorbutico, non amava di certo la città con i soliti apri e chiudi dell’ accelleratore.

Di fatti  questa moto non ha avuto il successo che si meritava quì in ITALIA, dove allora preferivano le piu’ performanti quattro cilindri o naturalmente il bicilindrico di  Borgo Panigale.

Per questo che dopo il 1999  la  YAMAHA non  ha piu’  prodotto nessun successore  per la  TRX.

Oggi che vanno di moda le moto chiamate vintage, penso proprio che la YAMAHA TRX 850  puo’ considerarsi un mezzo da ricercare sia per tenere originale o come buona partenza per un’ ottima trasformazione in cafè-racer,  poca spesa tanta resa.

Ringrazio il mio amico ROBERTO ZANIBELLI per la bellissima chiaccherata e spero che gli piaccia questo articolo fatto in onore al suo gran mezzo.

Be Sociable, Share!

Gen 05 2015

Inizio Anno 2015
Inizio Anno 2015 avatar

Tag: Comunicazioni sociLeo @ 19:34

Dopo più di un mese che non compaiono articoli sul sito (President e articolisti dove siete ? ) e consapevole che gli argomenti da affrontare sono scarsi, visto il poco utilizzo dei nostri mezzi a due ruote in questo periodo , vi racconto un piccolo aneddoto relativo alla mia unica super-moto del gruppo. Circa un mese fa, dopo l’usuale messa in letargo per il periodo invernale, mia moglie mi chiedeva con la sua proverbiale innocenza in fatto di motori, come mai la mia moto si chiamasse SUPERTENERE  e a tal proposito le spiegavo che tale denominazione era riferita al mitico deserto africano del Sahara. Come vedete è stata subito ricoperta con un telo leopardato  in onore al continente africano. Un po’ pacchiano ma efficace.

Auguroni di buon inizio anno a tutti gli affiliati e un arrivederci a presto a Verona per la consueta Esposizione di fine gennaio. Leo Doc il Number One

Be Sociable, Share!

Nov 10 2014

Yamaha R1 .. evoluzione racing
Yamaha R1 .. evoluzione racing avatar

Tag: Novita',VideoNico @ 22:55

In questo weekend si è appena conclusa presso il quartiere fieristico di  RHO’-PERO  la 72 esima edizione del EICMA.

Fra tutte  le novità che ci son state proposte  c’è un modello che grazie alle sue caratteristiche ha segnato una vera storia nel settore delle supersportive, parliamo di sua maestà…….

YAMAHA R1

Ritornando indietro nel passato chi non si ricorda di quel primo modello nel 1998 a carburatori che grazie ai suoi “modesti” 150cv ha fatto innamorare milioni di motociclisti, una vera race-replica messa su strada.

La YAMAHA R1 è sempre stata un vero punto d’ arrivo per molti ed ad ogni nascita di un suo nuovo modello catturava le preferenze di molti appassionati.

Nel 2000 c’è stato un piccolo restyling, poi nel 2002  si sono abbandonati i carburatori per l’ iniezione elettronica ma la linea è  rimasta pressochè uguale.

Nel 2004 arrivo  il nuovo modello, quello con gli scarichi sotto codone che è rimasto attuale fino al 2008  ( l’ unica cosa che nel 2007  il motore non era piu’ il venti valvole YAMAHA, ma  16 valvole).

Nel 2009 ci  fu’  l’avvento del famoso motore big-bang con fasatura a scoppi irregolari, ma l’ estitica quì lascia un po’ a desiderare. Non piu’ slanciata come le predecessori, ma un po’ tozza nell’ insieme.

Per chi invece ha avuta la fortuna vi vederla all’ EICMA 2014, questo nuovo modello di YAMAHA R1 ha  davvero sbolordito tutti sul  fatto di prestazione ed estetica.

Questa nuova R1  sembra la replica della YAMAHA M1 guidata da LORENZO  e ROSSI  una vera race-replica con tanto di fari frecce e specchietti.

Una vera rivoluzione, la sensazione è quella dello stupore di quando è stato presentato il primo modello  del 1998/99 , ma riuscira’ questa nuova YAMAHA R1  a rubare i cuori come ha fatto la prima volta la signora R1 a carburatori.

 

 

Be Sociable, Share!

Pagina successiva »