Lug 17 2017

Al PIT -STOP sempre al top!!!
Al PIT -STOP sempre al top!!! avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 07:27

Ormai ogni Mercoledì sera per tutti gli appassionati delle due ruote e auto tuning è d’ obbligo una tappa al PIT -STOP a Castelleone CR  dove il GRUPPOZONAROSSA si ritrova per passare una serata in compagnia.

Abbiamo passiato insieme ben 10 mercoledì e devo dire che piu’ si va avanti e piu’ l ‘evento attira molta gente da ogni paese vicino e non.

Di fatti un grazie va a tutti voi che partecipate ed in particolare gli amici di FORNOVO SAN GIOVANNI, il gruppo FREE-BIKERS di Cremona, motoclub CREMA  ed il gruppo di Lodi SPIRITI LIBERI.

Un grazie a tutti i ragazzi che vengono ad esporre le loro bellissime auto tuning, in particolare a MICHELE DE CRESCENZO & company.

Poi un ringraziamento speciale va a tutto lo staff del PIT STOP  per il servizio a nostra disposizione con panini e birre da favola.

E oltre alle moto e auto tuning da vedere c’è sempre l’ ottima musica che anima la serata, grazie ai DJ CARLO LENTINI e SALVATORE.

Le serate del mercoledì continueranno per tutta estate e fin che il tempo lo permette, quindi vi aspettiamo numerosi.

Si ricorda che l’ evento è aperto a tutti ed ogn  tipo di moto e motoclub son ben accetti, come del resto chiunque puo’ esporre la propria auto tuning senza nessuna quota e obbligo di presenza.

 

Si ringrazia il nostro amico Biker  SALVATORE NOBILE per la realizzazione del filmato

L’ IMPORTANTE E’ FAR FESTA E CONOSCERE GENTE NUOVA!!!!


Lug 15 2017

2/07/2017: P.sso San Marco e Aprica
2/07/2017: P.sso San Marco e Aprica avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 00:25

Ci troviamo alle ore 8.30 al BELLOTT’S PUB tutti bravi benzinati e dopo una buona colazione tutti in sella per iniziare la nostra consueta gita domenicale.

Il gruppetto di partenza è già un bel gruppetto, in ben 13 moto partiamo in  direzione BERGAMO.

Arrivati in tangenziale stiamo attenti ai cartelli che ci indicano le VALLI BERGAMSCHE.

la prima tappa per benza e sigarettina  è stata fatta ai piedi del p.sso SAN MARCO, dopodichè si parte per quest’ ultimo.

Arrivati in cima facciamo le solite foto rituali e ci incontriamo con i nostri soci UMBERTO e CLAUDIO.

Scesi dal passo giustamente era l’ ora della pappa e la scelta del ristorante da ” IL BAFFO “ su consiglio del nostro socio ROBERTO è stata ottima, abbiamo mangiato benissimo con qualità/prezzo perfetto, poi c’ era un vinello fresco- fresco che era na favola.

Finito il pranzo iniziamo il secondo passo della giornata, il passo della APRICA. Primo tratto con asfalto bellissimo fino sulla cima del passo, ma un caldo infernale.Altra tappa  in cima e poi giu’ verso il lago d’ ISEO per la via del ritorno.

Ultima tappa  al bar sulla tangenziale per la benza e per bere qualcosa, poi dopo i saluti a ordine sparso tutti a casa.

15 MOTO 16 PARTECIPANTI

440KM CIRCA

 

 


Lug 12 2017

18/06/2017: Idro e pik-nik sul lago di Ledro
18/06/2017: Idro e pik-nik sul lago di Ledro avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 19:05

Dopo aver fatto colazione e deciso il programma si parte alle  ore 9.30 dal BELLOTT’S PUB con un gruppo di ben otto moto e due zavorrine.

Direzione BRESCIA per poi fare le  mitiche COSTE DI S. EUSEBIO con prima tappa al baretino di IDRO.

Si riparte costeggiando  il lago per poi prendere la val di LEDRO  fino a MOLINA di LEDRO.

Quì il gruppo si divide per il pranzo, chi preferisce mettere i piedi sotto al tavolo e chi si è portato da casa tutto l’ occorrente per un buon pik-nik e per trascorrere una giornata in spiaggia.

Il GRUPPOPANCIAGROSSA….. ( CACCIA- PAOLO- DAVIDE e SERAFINO ) finito il pranzo al ristorante riprendono le proprie moto e proseguono la gita andando a RIVA DEL GARDA, ARCO DI TRENTO e ritornare dalla gardesana.

Invece il GRUPPOSPIAGGIAROSSA  ( MARISA & BRELIO- LORENZ & AZZURRA- LUCA & EVA) preparano il tavolo sulla spiaggia e si godono una giornata di sole e bagnetti nel lago.

Intorno alle 18 arriva a trovarli l’ ex-president NICO, reduce da un suo mega-giro da 700km con partenza alle 6 da Annicco e naturalmente era l’ unico in spiaggia con tuta e stivaletti…. ahahahah.

Intorno alle 19 il GRUPPOSPIAGGIAROSSA + NICO leva le ancore dalla spiaggia ed indossando l’ abbigliamento da motociclista si ritorno a casa facendo a rovescio la val di LEDRO e le solite COSTE.

Naturalmente ultima tappa alla curva spettatori per i saluti e per bere qualcosa visto il caldo infernale di ste Domenica.

8 MOTO 10 PARTECIPANTI


Lug 12 2017

1/2 Luglio 2017: Week-end in val d’ AOSTA
1/2 Luglio 2017: Week-end in val d’ AOSTA avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 15:19

Gita organizzata da Sonia, in collaborazione con Enrico (AO) con destinazione Valle d’Aosta.

Partenza … presto per il Gruppo Zona Rossa!

Presenti alle ore 7:00 al Bellott’s Pub Brelio con Marisa, Rudy con Susy, Riccardo, Giamby con Anto, Lorenz con Azzurra e Sonia (che arriva in macchina per problemi di lavoro) solo per salutare.

Destinazione: Casalpusterlengo, dove il GZR recupera Luca e Moira e imbocca l’autostrada, con uscita ad Albiano di Ivrea, dove ci attende il nostro amico e guida Enrico, che ci guiderà su per i passi a lui familiari.

Si inizia da subito con un po’ di curve e strade secondarie per arrivare ad Aosta, passando dietro Saint Vincent con destinazione Castello di Fenis, dove il gruppo ha pranzato con zuppa di ceci, stinchi e affettati abbondanti. Al ristorante erano presenti delle bavaglie, dove alcuni soci se la sono messi dietro alle orecchie per fare 4 risate. Caratteristica del locale è quello di mangiare con le mani.

A seguito, alcuni soci hanno visitato il castello di Fenis.

Il GZR si dirige velocemente all’Hotel, dove deposita le valigie. Giamby e Anto, Luca e Moira si fermano per un riposino pomeridiano, mentre gli altri, irriducibili e temerari, seguono Enrico verso il G.S.Bernardo.

Arrivati a metà strada, il gruppo si arrende alla pioggia e cambia meta, su consiglio di Enrico; destinazione “Diga – Lago di Place – Moulin”, temperatura 12°c.

Dopo aver fatto qualche foto, si torna all’hotel. Pausa e doccia veloce, si inforcano le moto per dirigersi all’Agriturismo “Les Chariots” ad Excenex, con ottima cena con piatti tipici valdostani. Alle ore 23,30 ci raggiunge Sonia accompagnata da Maria, moglie di Enrico, giunta in tempo per il giro della “coppa dell’amicizia”.

Ritorno all’Hotel Mochettaz, dove il GZR ha soggiornato, verso l’1:30 per riposare, perchè l’indomani la sveglia suona presto per una giornata impegnativa.

Colazione molto abbondante e camere confortevoli a prezzo contenuto. Partenza ore 9:00, destinazione G.S.Bernardo, dove Riccardo, Brelio-Marisa, Luca-Moira, Lorenz con Azzurra hanno fatto un po di pieghe stile MotoGP. Intanto nelle retro vie, Giamby con la sua Goldwing e Rudy con la sua Harley D. si sfidavano a colpi di pedane sui tornanti per arrivare al Passo del S.B. (da notare le pedane di Rudy completamente limate e pastiglie del freno finite).

Il gruppo arriva in cima, nonostante acqua e neve con temperatura 3°c, da veri centauri, senza tuta anti-acqua. Breve sosta al bar per riscaldarsi, per poi ripartire alla volta del piccolo S.B.

Anche qui, strade fantastiche, asfalto perfetto, “da ginocchio a terra” come dice Marisa.

Prima di raggiungere il piccolo S.B., il gruppo raggiunge l’orrido di “Pre-Saint-Didier”, dove si può ammirare tutta la vallata, la Dora Baltea e le varie cime che contornano la città di Aosta.

Pausa pranzo presso “Osteria Gran Ru” presentato dalla simpaticissima paola con marito e figlia, che ci hanno accolti a braccia aperte. E dopo aver mangiato prodotti tipici valdostani e bevuto il Genepì (un liquore fatto da loro).

N.B. per la galleria aspettate qualche minuto che si caricano tutte le foto

AOSTA 2017

Il GZR riparte per il piccolo S.B., anche qui, si passa da 25°c nella vallata, per arrivare ai 7°c al passo. Si arriva alle ore 15, si decide di far un giro veloce sul Colle San Carlo, prima di rientrare alla base.

Rientro in autostrada, dove Sonia, in macchina, è arrivata prima di Riccardo, Rudy e Susy che erano in moto.

Valle d’Aosta località di curve e castelli.

Un sentito ringraziamento al nostro amico Enrico che ci ha guidato per l’intera gita, mostrandoci posti fantastici.

Km percorsi : 900 km circa

partecipanti : 12

moto : 6

PS: la sfida tra Giamby e Rudy è ancora aperta.

Foto by Susy, Marisa, Sonia, Riccardo presenti sul https://www.facebook.com/groups/gruppozonarossa/?ref=group_headero

Articolo by Riccardo e Sonia


Lug 11 2017

11/06/2017: St Moritz, p.sso Bernina e Aprica
11/06/2017: St Moritz, p.sso Bernina e Aprica avatar

Tag: Senza categoriaNico @ 21:04

In questa Domenica si è fatta la tradizionale gita a St. Moritz, una gita che ogni anno non possiamo mancare visto che il percorso è uno dei piu’ spettacolari per quanto riguarda sia il tracciato ( il p.sso Bernina è il top ) che  gli stupendi panorami da vedere.

Ore 8:00 partenza dal BELLOTT’S pub, tutti benzinati e belli carichi per macinare gl’ oltre 500 km che ci aspettano.

     
     

Alla partenza siamo ben 9 moto piu’ due zavorrine, ma durante il percorso si aggregheranno alter pecorelle del GRUPPOZONAROSSA.

Solo un piccolo  intoppo prima di COLOGNO AL SERIO dove ci aspetta RICCARDO con la sua MV RIVALE. Purtroppo su una rotonda, causa del bel ghiaione sparso il nostro amico ROBY corica la sua KTM 990, ma niente di grave sia a lui e alla rubustissima KTM……. due fascette e via, si riparte.

     

Arriviamo sulla tangenziale di BERGAMO e ci dirigiamo verso LECCO,  dopo ci aspetta il nostro socio EZIO con moglie e la sua BMW K 1600 GT.

     
     

Fatto tutto il lago di LECCO a CHIAVENNA si aggregano le ultime tre pecorelle, MIRKO e ERIKA  con una CBR 1000 replica REPSOL e FRANCO  con un’ altra KTM 990.

Fatte le presentazioni da CHIAVENNA prendiamo direzione ST MORITZ, quì la strada è uno spettacolo fra l’ ottimo  asfalto ed i bellissimi laghi che costeggiamo prima di arrivare a destinazione.

     
     

Tappa per le rituali foto, poi decidiamo di non pranzare a ST MORITZ ma proseguiamo per il passo BERNINA e optiamo per un ristorante che conosciamo da anni, dove c’ era una cameriera sessantenne innamorata del EX-PRESIDENTE.

Parcheggiamo sul piazzale, ma ecco la sorpresa. Il locale ha cambiato gestione e la comica che è diventato un ristorante tailhandese…… avete capito bene, tailhandese sul passo BERNINA….. ahahahaha.

     

Tutto sommato niente male anche se ci aspettavamo di mangiare prodotti locali, l’ importante mettiamola così è star in compagnia.

Partiti direzione TIRANO e finalmente in ITALIA ci facciamo il passo APRICA e come ultima tappa per i saluti  ci fermiamo al distributore sulla tangenziale del lago d’ ISEO.

     

Da lì il gruppo si smembra un po’ per le esigenze del ritorno, qualcuno prende  la sponda bresciana, alcuni quella bergamasca.

12 MOTO 16 PARTECIPANTI

560 KM CIRCA

 


Giu 15 2017

2-3-4/06/2017 : GITA ALL’ ISOLA D’ELBA
2-3-4/06/2017 : GITA ALL’ ISOLA D’ELBA avatar

Tag: Senza categoriaLeo @ 19:01

Gita ottimamente organizzata dal grande Lorenz con ottima scelta del viaggio e dell’hotel dove abbiamo alloggiato. Ritrovo previsto alle 7,30 presso il distributore Agip prima del ponte sul Po di Cremona. Alla partenza si presentano Lorenz e Azzurra, Brelio e Marisa, Ivan e Rita ( nuove adesioni al GZR, ), Beppe e il sottoscritto Leo Doc. In serata attesa un’ altra coppia ( Ivan e Giacoma ) provenienti dal Mugello dopo aver assistito alle prove libere del MotoGP. Unico neo l’eccessiva presenza di BMW ( 4 a 1 ) mitigata dalla presenza del T-MAX di Ivan che ha assicurato di acquistare senza alcun dubbio una gloriosa SuperTenerè.

Si parte in direzione Fidenza per raggiungere Fornovo e imboccare la salita per il passo della Cisa ( tanto per evitare un po’ di autostrada e fare qualche curva in più ) , solita tappa sul passo, discesa verso Pontremoli e prosecuzione fino ad Aulla per entrare in autostrada e raggiungere con calma Piombino dove era previsto l’imbarco. Purtroppo già all’ingresso ci siamo resi conto dell’ eccessivo traffico ( senz’altro dovuto a questo ponte del 2 Giugno ) e per giungere all’imbocco della Autostrada Genova – Livorno abbiamo, non senza rischi, percorso l’intero tratto sulla corsia d’emergenza. Si giunge senza particolari affanni fin dopo Livorno e qui iniziano ulteriori rallentamenti e code fino alla barriera di Rosignano Solvay . Ovviamente si corre sulla corsia di emergenza e alla barriera grave e imperdonabile errore del Beppe che ha dimenticato il Telepass e ci ha costretto ad attenderlo sotto il sole per circa 20 minuti.

 

Si prosegue sulla superstrada per Piombino ( anche qui con code all’inverosimile ) e finalmente si giunge al porto per l’imbarco. Dopo breve attesa e qualche foto di rito,  circondati da gabbiani senza timore e in perenne attesa di cibo, si sale finalmente su questa nave Acciarello della Blue Navy  ( erano le 15 ) e dopo aver parcheggiato le moto si sale ai piani superiori per un meritato e agognato panino. Eravamo stremati dal caldo e dalla fame.

 

 

Dopo circa un’ora si giunge a Portoferraio e finalmente si scende sul piazzale antistante al porto per riunirci e ripartire per giungere alla nostra destinazione : l’ hotel Punto Verde a Marina di Campo. Ottima sistemazione in un ambiente fresco, con parcheggio per i nostri mezzi e soprattutto vicinissimo al mare. Dopo aver sistemato le nostre moto e occupato le stanze, si raggiunge la spiaggia per un po’ di relax e il primo bagno di stagione.

 

Alla sera ottima cena presso un ristorante del centro ( l’ Acquolina ) , ovviamente a base di pesce per quasi tutto il gruppo e dopo una lunga passeggiata sul lungomare si rientra per l’agognato sonno ristoratore.Al mattino, dopo un’abbondante colazione e aver incontrato Ivan e Giacoma giunti alla sera precedente , si parte per un giro sull’isola. Si percorre la strada verso ponente costeggiando Cavoli, Fetovaia e si fa una sosta a Chessi , si prosegue per Marciana e dopo Procchio si scende per la spiaggia della Biodola. Qui il gruppo, nonostante un difficoltoso parcheggio delle moto, data la notevole presenza di turisti, decide di fermarsi per una sosta in spiaggia. Il Beppe ( notoriamente refrattario al sole e al mare ) ed io con i segni di un’insolazione dal giorno precedente, decidiamo di proseguire per il giro dell’isola.

 

Si arriva a PortoFerraio, si prosegue per PortoAzzurro e si giunge a Cavo per una breve sosta. Ripartiamo per Lacona e si rientra a destinazione. Anche gli altri del gruppo ripetono lo stesso percorso e dopo una rinfrescata si ritorna in serata presso il ristorante della sera precedente.Al mattino io e Beppe facciamo un giro a Capoliveri, PortoAzzurro e rientro. Gli altri hanno girato attorno all’isola visitando le calette più belle. A mezzogiorno dopo un frugale pasto presso l’hotel, ci si prepara purtroppo al rientro e giunti a Portoferraio ci si imbarca con un ritardo di circa mezz’ora. A Piombino il gruppo si divide in quanto Brelio e Lorenz proseguono per Firenze attesi da parenti di Marisa e noi altri, come al solito,  arriviamo a destinazione in ordine sparso visto anche il notevole traffico del rientro.

Bellissima gita in un luogo incantevole, ottima compagnia e organizzazione al top. Da ripetere.

 

Partecipanti 10

Moto 6

Km. 900-920 circa

Le foto più belle e interessanti sono quelle di Marisa su face-book sul sito del GZR.


Giu 02 2017

21/05/2017 – GITA PASSO CENTO CROCI-PASSO DEL BRACCO-PASSO DELLA CISA
21/05/2017 – GITA PASSO CENTO CROCI-PASSO DEL BRACCO-PASSO DELLA CISA avatar

Tag: Gite,Senza categoriaLeo @ 08:14

Gita lunga e piena di curve per la soddisfazione dei numerosi partecipanti. Ritrovo al Bellott’s alle 8,30 e partenza puntuale alle nove in una splendida giornata di sole. Durante il tratto iniziale, da Cremona al bivio per Fornovo, abbiamo incrociato un lungo serpentone di automobili d’epoca partecipanti alla mitica MILLE MIGLIA. Veramente belle e suggestive.

Dopo una breve sosta al solito Agip di Fornovo, si riparte e qui  perdiamo inaspettatamente due componenti del gruppo. Il mitico Caccia seguito da una delle due motocicliste, al bivio per Borgo Val di Taro, ha deviato verso il passo della Cisa e lo abbiamo inesorabilmente perso.

 

Si sale verso il passo Cento Croci e dopo una breve sosta si scende verso Varese Ligure. Dopo qualche km. si devia per Sestri Levante e in paesino prima ci si ferma in una locale trattoria “ OSTERIA DU FERA’ “. All’ingresso eravamo un po’ perplessi, dato che eravamo gli unici avventori, ma poi ci siamo tranquillizzati degustando ottimi salumi con torta fritta e bis di primi ( trofie al pesto e agnolotti al ragu’ ). Dopo il dolce, caffè e sambuchina si riparte risalendo il passo del Bracco , sempre bello, scorrevole e con ottima vista sul mare.

 

Si giunge così a Borghetto Vara e dopo un lunga e interminabile stradina si giunge a Pontremoli per risalire sul passo della Cisa. Solita sosta sul passo e finalmente si ritorna a casa stanchi ma soddisfatti per il bellissimo percorso ricco di curve.

 

 

 

 

 

14 Partecipanti

12 moto

450km


Mag 29 2017

14/05/2017 : GITA AL LAGO DI TENNO E MOLVENO
14/05/2017 : GITA AL LAGO DI  TENNO E MOLVENO avatar

Tag: Gite,Senza categoriaLeo @ 19:32

Bellissima giornata con tempo meraviglioso a parte qualche nuvola nel tardo pomeriggio. Al Bellott’s ci si ritrova con undici moto e quattordici partecipanti ai quali si aggiungerà una mitica verdona in quel di Peschiera. Si parte alle 9 in direzione Asola per raggiungere Peschiera e prima tappa come al solito presso un distributore Agip prima di Affi.

Si giunge a Caprino Veronese e si scende verso Garda per costeggiare il lago sulla sponda Veronese. Sempre bella, molto suggestiva e con scarso traffico. Giunti a Riva del Garda si doveva risalire per il lago di Tenno e qui c’è stata qualche indecisione da parte dei conduttori che ovviamente sono arrivati un po’ in ritardo rispetto ai vecchioni del gruppo ( Leo, Beppe, Amighetti e Ivan ).

Comunque ci si accomoda in un ristorante del luogo ( di cui non ricordo il nome ) e si pranza con qualche mugugno da parte dei commensali per la scarsa qualità del cibo. A questo punto iniziano a scendere goccioloni d’acqua e gli irriducibili decidono di proseguire per il lago di Molveno. Leo, Amighetti e Ivan decidono invece di ritornare ( ovviamente non per la pioggia ) costeggiando il lago di Garda sulla sponda bresciana. Lascio dunque la parola a Umberto per descrivere l’ultima parte della gita.

D’accordo Leo! Chi ha proseguito verso Molveno ha trovato qualche goccia d’acqua ma fortunatamente niente di forte, arrivati a Molveno ci si è trovati davanti ad un lago parecchio asciutto che ha permesso di scattare qualche foto ben oltre i soliti confini.  Quindi vista l’ora si è iniziato a rientrare in direzione Tione e poi Brescia per deviare sulle coste e dirigersi a casa.

 

14 persone

11 moto

350km


Mag 12 2017

30/04/2017 – GITA A CHIAVARI
30/04/2017 –  GITA A CHIAVARI avatar

Tag: Senza categoriaLeo @ 17:30

In questa domenica il Gruppozonarossa si è diviso in tre gruppi con diverse destinazioni. La più insolita è stata quella del trio pre-pensionati Nico,Bettino e Raf che si sono recati  a Diano Marina in Liguria ( classica residenza invernale per pensionati cremonesi ) per prenotare le  future vacanze da vecchietti. Il BMWista Roberto con il Don di Annicco ( anche lui BMWista però più sportivo ) si sono recati presso il Santuario Madonna della Corona a Spiazzi dietro al monte Baldo per un motoraduno con benedizione delle moto in un ambiente veramente suggestivo.

Il nostro numeroso gruppo invece, si è ritrovato al Bellott’ s al solito orario con partenza per Chiavari alle ore 10 puntuali ( mancava il President per motivi di lavoro ).

Si parte per la val Trebbia e in prossimità di Bobbio si aggiungono due giovani  amici di cui non ricordo il nome e si prosegue per giungere a Montebruno per deviare in una stretta stradina per fungaioli e giungere sul passo della Scoglina. Si scende lentamente e si giunge ad un bivio per Chiavari dove il conduttore Lorenz inforca la direzione sbagliata. Fortunatamente si rende conto dell’errore e finalmente si giunge a Chiavari per il pranzo in un Ristorante-pizzeria ” da Claudio ” già noto al gruppo per precedenti gite.

 

Immancabile foto di gruppo sulla spiaggia antistante e successiva  ripartenza per casa. Si imbocca il bivio per la val d’ Aveto  e a questo punto il gruppo come al solito si divide, dato che Lorenz a Rezzoaglio ha proseguito per Ferriere, mentre il gruppetto dei tardoni ha deviato per Piacenza. Gita molto bella, gruppo molto numeroso, ottima compagnia e soprattutto apprezzatissima  la nuova partecipazione di Aldo con la sua nuova Yamaha Tracer ( blu Yamaha come la Supertenere’ ) per accontentare la sua compagna Giusy. GRANDE !!!!!!!!

 

 

 

 

Partecipanti 21

Moto 15

Km. 350 circa


Apr 28 2017

23/04/2017 – GITA A BORNO
23/04/2017 – GITA A BORNO avatar

Tag: Gite,Senza categoriaLeo @ 17:32

Ritrovo alle 9.30 per breve gita a BornoPresolana con un buon numero di partecipanti, nonostante un altro gruppo fra cui il President fosse  in Slovenia-Croazia per un bellissimo giro di quattro giorni. Una gradita novità la presenza di una bellissima Kawasaki 1400 di Giuliano che ha sostituito una decadente BMW  di cui non ricordo il nome, e che certamente ha entusiasmato il gruppo dei Japan.

2017-04-23 (2) 2017-04-23 (5) 2017-04-23 (6)

 

Si parte alle 10 in direzione lago d’Iseo e dopo una breve sosta in una stazione di servizio,  si giunge a Borno nella classica piazzetta di ritrovo. A questo punto un increscioso e divertente contrattempo ha caratterizzato l’intera giornata e di questa situazione se ne parlerà a lungo. Si decide di raggiungere un ristorante noto della zona, ma una moto di incerta origine ( non faccio il nome del proprietario ), di colore rosso con striature grigie, denominata capitan Nemo,non ha più dato alcun segno di vita e dopo vari tentativi di riaccensione è stata abbandonata in una casa locale. Batteria? alternatore ? : che figura ……

2017-04-23 (9) 2017-04-23 (11) 2017-04-23 (10)

 

Comunque il povero proprietario, annichilito e deluso da questa improvvisa debacle, è stato fortunatamente trasportato da una Triumph 1000 e ci ha permesso di raggiungere il ristorante ” La Pigna ” per l’agognato pranzo ristoratore.

2017-04-23 (12) 2017-04-23 (14) 2017-04-23 (13)

 

Per il ritorno si è deciso di scendere in val di Scalve e raggiungere Darfo-Boario ( escludendo il passo della Presolana ) per poi giungere ad Annicco per una breve sosta al Civico.

2017-04-23 (16) 2017-04-23 (7) 2017-04-23 (1)

 

Km.: 250-260 circa

Partecipanti : 12

Moto : 10 andata 9 al ritorno


Pagina successiva »