Giu 02 2017

21/05/2017 – GITA PASSO CENTO CROCI-PASSO DEL BRACCO-PASSO DELLA CISA
21/05/2017 – GITA PASSO CENTO CROCI-PASSO DEL BRACCO-PASSO DELLA CISA avatar

Tag: Gite,Senza categoriaLeo @ 08:14

Gita lunga e piena di curve per la soddisfazione dei numerosi partecipanti. Ritrovo al Bellott’s alle 8,30 e partenza puntuale alle nove in una splendida giornata di sole. Durante il tratto iniziale, da Cremona al bivio per Fornovo, abbiamo incrociato un lungo serpentone di automobili d’epoca partecipanti alla mitica MILLE MIGLIA. Veramente belle e suggestive.

Dopo una breve sosta al solito Agip di Fornovo, si riparte e qui  perdiamo inaspettatamente due componenti del gruppo. Il mitico Caccia seguito da una delle due motocicliste, al bivio per Borgo Val di Taro, ha deviato verso il passo della Cisa e lo abbiamo inesorabilmente perso.

 

Si sale verso il passo Cento Croci e dopo una breve sosta si scende verso Varese Ligure. Dopo qualche km. si devia per Sestri Levante e in paesino prima ci si ferma in una locale trattoria “ OSTERIA DU FERA’ “. All’ingresso eravamo un po’ perplessi, dato che eravamo gli unici avventori, ma poi ci siamo tranquillizzati degustando ottimi salumi con torta fritta e bis di primi ( trofie al pesto e agnolotti al ragu’ ). Dopo il dolce, caffè e sambuchina si riparte risalendo il passo del Bracco , sempre bello, scorrevole e con ottima vista sul mare.

 

Si giunge così a Borghetto Vara e dopo un lunga e interminabile stradina si giunge a Pontremoli per risalire sul passo della Cisa. Solita sosta sul passo e finalmente si ritorna a casa stanchi ma soddisfatti per il bellissimo percorso ricco di curve.

 

 

 

 

 

14 Partecipanti

12 moto

450km

Be Sociable, Share!

Mag 24 2015

17/05/2015 Gita P.sso 100 Croci, P.sso del Bracco e val d’Aveto
17/05/2015 Gita P.sso 100 Croci, P.sso del Bracco e val d’Aveto avatar

Tag: GiteUmbe @ 17:02

Come da programma e grazie al bel tempo il Gruppo Zona Rossa si è trovato di buon ora, verso le 8 nella propria sede al Bellott’s pub di Santa Maria per recarsi al Passo del Bocco e del Bracco , passando dal Cento Croci.
Quando si è avvicinata l’ora di partenza prefissata si son presentati ben 24 soci e 19 moto!!
Tra i presenti : President  e  Manuela, Brelio e Marisa, Giampy e Antonella, Matteo e Laura, Umbe, Ranca, Claudio, Beppe, Paolo, Walter, Oreste e Rita, Cino, Max, Ferr0 tnt, Nicola R6, Gian fz1, Michele, Fabio e Valeria.

Partiti ci si è diretti in direzione Cremona dove abbiam trovato Beppe e proseguito per Busseto per poi tenere Fidenza dove ci si è fermati per la prima sosta carburante (l’fmicsss ha bisogno di parecchie bevute vero President?). Quindi si è continuato verso Fornovo val taro e subito dopo Borgo val Taro dove si è risaliti per il Passo Cento Croci.

Nonostante il Gruppo Zona Rossa fosse numeroso e diversi soci avessero le zavorrine il passo tenuto è stato bello svelto (senza esagerare ovvio!!), un personale complimento a Oreste e Rita che dimostrano che le Harley san bene fare le curve!

 

Sul Passo Cento Croci ci si è fermati per fare le canoniche foto di rito del Gruppo Zona Rossa e si è fatta una breve pausa visto la temperatura molto piacevole.

Scesi dal Passo il Gruppo Zona Rossa si è fermato a mangiare Da Luigina a Mattarana: un buon ristorante con parecchio spazio all’aperto dove si è mangiato bene a un prezzo onesto., da segnalare un bel volo dalla sedia per il Cino senza conseguenze se non una bella risata!

 

Ripartiti si è affrontato il Passo del Bracco in direzione Chiavari bellissimo per i motociclisti essendo ricco di curve e con un ottimo asfalto, dove il Gruppo Zona Rossa ha potuto sfogarsi un po’ con qualche bella piega. Purtroppo in città complice le indicazioni poco chiare e il caldo afoso il Gruppo Zona Rossa si è disperso ma ci si è riusciti a trovare poco dopo a Carasco grazie a un giro di chiamate.

 

Deciso di tornare passando dalla Val d’Aveto si è ripartiti con una temperatura finalmente più accettabile ma purtroppo a Rezzoaglio il socio Umberto è stato fermato per un controllo dai carabinieri, questo ha portato il Gruppo Zona Rossa a fermarsi in paese per attenderlo parcheggiando davanti a un bar dove purtroppo qualcuno con troppo buon tempo ha finito per far prendere a quasi tutti i soci un verbale fortunatamente da poca spesa.

Passata (si fa per dire) l’incazzatura si è tornati passando da Marsaglia facendo una strada molto divertente anche se con qualche buca di troppo.
Un ultima breve sosta dopodichè il Gruppo Zona Rossa a Piacenza si è diviso per ritornare verso casa.

24 partecipanti

19 moto

400km

Be Sociable, Share!

Apr 11 2011

3′ uscita 2011:Bocco-Bracco-100 Croci
3′ uscita 2011:Bocco-Bracco-100 Croci avatar

Tag: Gitelorenz72 @ 22:18
Ciao amici!!! 

Ieri come ben sapete si è svolta la terza uscita stagionale del Gruppo Zona Rossa!!!!E come da calendario abbiamo compiuto un bel giro panoramico nelle terre di proprietà di uno dei nostri soci nonché membro del consiglio direttivo…sto parlando del Taro!!!

A parte questa divagazione la giornata inizia con il ritrovo alle 8.30 presso la nostra sede “Osteria” di Bobo&Riz per una corposa colazione e un breve briefing tecnico sulla strada da percorrere e sui vari punti di ritrovo.

Ma già prima della partenza ci aspetta una sorpresa a dir poco esplosiva!!!Il Ducaconte,alias Francesco,si presenta con uno stranissimo giubbino dicendo che è un prototipo di airbag per motociclisti….allora noi da buoni soci vorremmo subito vedere e tastare con mano se in effetti il fantomatico giubbino è o non è esplosivo ma il Marchese fugge e non ci fa tirare la cordicella…attento è solo una questione di tempo!!!

Ore 9.00 e si parte destinazione Castelvetro Piacentino dove ci attende Beppe Piccioni per unirsi al resto del gruppo e dirigersi,come detto in apertura,verso la valle di Taro…ooops del Taro!!

La strada scorre veloce sotto i nostri pneumatici e arriviamo alla prima sosta a Fornovo Taro per un rabbocco di carburante e dare ancora qualche delucidazione riguardo la direzione giusta da prendere. Di nuovo in sella e dopo il rifornimento proseguiamo alla volta di Bedonia e passo del Bocco dove troviamo una strada non troppo larga ma molto bella e panoramica.

Arrivati in cima al passo e data l’ora si cerca una trattoria dove poter degustare qualche specialità..e qui entra in gioco un consiglio da veterano quale è il nostro Presidente,assente giustificato per una giornata all’insegna del mitico CAVA,datomi la sera prima…Direzione Carasco alla trattoria “da Luigi” dove abbiamo mangiato bene e spendendo il giusto quindi da tenere in considerazione se tornate da quelle parti!! 

Dopo aver riempito i nostri serbatoi è la volta di proseguire il viaggio dato che siamo solo a metà circa…Da Carasco scendiamo fino a Chiavari per poi prendere,con qualche piccolo intoppo,la strada che ci porta di nuovo su verso un altro magnifico passo quale è il Bracco…mi raccomando non fatevi prendere troppo la mano vista la strada veramente ricca di belle curve perché è ricca di qualcos’altro….parecchie pattuglie dei carabinieri sostano nelle varie piazzole ed  in cima al passo quindi attenzione!!!!!!

E infine l’ultimo passo di una lunga ma bellissima giornata..il 100 Croci dove però non sostiamo..ora una nota dolente della giornata.Ormai qualche moto viaggia già da qualche km in riserva quindi ci fermiamo al primo distributore che spaventa i nostri occhi…mai errore fu così grave!!!Il cartello indica una cifra che lascia i molti sbigottiti…siamo oltre 1.6 € al litro…il distributore in questione è a Varese ligure il primo sulla destra che si trova scendendo dal 100 Croci dove poi si prosegue per tornare a Borgo Val di Taro…mi raccomando riempite le moto a raso oppure fermatevi prima!!!!

La giornata volge ormai al termine e come quasi sempre accade si ritorna alla spicciolata chi per una strada chi per un’altra salvo poi ritrovarsi tutti dal Bobo e bere una meritata birrona fresca fresca!! 

Ottima gita bellissime strade,buona cucina e fantastica compagnia!!!

Presenti 14

Km percorsi circa 410

Ci vediamo alla prossima gita!!!!

Be Sociable, Share!