Feb 04

Vecchi tempi
Vecchi tempi avatar

Tag: AmarcordNico @ 07:15

Ad ogni stagione che inizia siamo tempestati da parte di qualsiasi casa motociclistica di nuovi modelli o da vari restyling.

E non sempre hanno il successo che si attendeva, di fatti alcuni vengono subito rivisti l’ anno dopo o magari vengono subito tolti del listino già la stagione successiva.

Pochi diciamo rimangono nella storia della motocicletta, ma chi è appassionato di certo spalancherà gli occhi sentendo queste tre sigle di questi modelli che sono delle pietre miliare:

YAMAHA RD 500 LC   SUZUKI RG 500 GAMMA   HONDA NS 400 R 

  Sicuramente al giorno d’ oggi circolare con questi modelli sarebbe molto difficile, dato che montando motori  a due tempi e quindi   con   le nuove normative contro l’ inquinamento saremmo fermarti in ogni centro città.

Ma sicuramente vedremmo anche molti appassionati con facce molto stupite come se dovessimo circolare con delle moto da MOTOGP.

Proprio così, ed è da questo che nella metà degli anni ottanta venne usata  questa idea. Produrre delle repliche da mettere in strada delle moto che correvano nella classe 500cc. con i vari piloti ROBERTS —  UNCINI/LUCCHINELLI — ed il mitico “THE FAST FREDDIE SPENCER”

Sicuramente avrete sentito parlare di almeno uno di questi modelli, ma come sempre attorno a questi circolano le solite leggende metropolitane che le etichettano come moto dalla potenza spropositata.

Un giorno in un bar ho sentito dire dal solito finto-appassionato che la SUZUKI RG 500 GAMMA già in quegli anni vantava già una potenza di quasi 130 cv e grazie al suo motore a due tempi era impossibile far stare la ruota a terra fino i quarta marcia…… ESAGERATO!, tutte balle.

Diciamo che già  una 600cc  degli anni 90 gli avrebbe dato PAGA- , fra le due tempi in questione le potenze vanno dai 70 cv  fino ad un massimo di 90 cv della piu’ blasonata SUZUKI RG 500 GAMMA, ma comunque il carisma che portano questi tre modelli non ha paragoni anche con le piu’ attuali supersportive.

RG500 GAMMA – RD 500 LC – NS 400R –

 passano gli anni ma rimarranno sempre una bella fetta della storia della moto

Be Sociable, Share!

One Response to “Vecchi tempi
Vecchi tempi avatar

  1. Air Siren says:

    Ciao,sono stato possessore di molte 2t (ns125,RD 350,RD500,RGV 250,RG 500) ed avendo letto questo voglio precisare una cosa.
    Diciamo che già una 600cc degli anni 90 gli avrebbe dato –PAGA- , fra le due tempi in questione le potenze vanno dai 70 cv fino ad un massimo di 90 cv della piu’ blasonata SUZUKI RG 500 GAMMA, ma comunque il carisma che portano questi tre modelli non ha paragoni anche con le piu’ attuali supersportive
    Ovvio che con una velocità massima di 239,5 km/h x la RG500 non potremmo mai reggere con una maxi sportiva di oggi.Bisogna però precisare dettagli non trascurabili ed incofutabilmente reali.Intanto la RG500 non aveva 90 cv ma 95.Inoltre pesando già di suo molto poco,sono bastate 4 marmitte Jolly Moto x fargli guadagnare molti kg di peso ed almeno 10 cv.Se già da originale parliamo di un motore capace di una potenza pari a 190 CV /Litro (esattamente come un mille di oggi da 190 cv)ma parliamo del 1987!Con le sole 4 Jolly il peso a secco scende e si attesta attorno ai 140 k x 105 cv circa.Uniti all’erogazione brutale del 4 cilindri 2 tempi,vi assicuro che una 600 non solo degli anni 90,ma anche degli anni 2000 prendeva lei la paga…GSX600R SRAD 110 CV per esempio.Quindi non voglio dire che una RG 500 potrebbe reggere un accelerazione con un mille di oggi ma nemmeno che possa prendere paga da un 600 anni 90….Su questo non solo ho potuto provare ma parlano i dati.Prorio perchè mi ha fatto piacere leggere di queste moto sul vs sito mi sono sentito in dovere di precisare queste cose.
    A livello di ciclistica,frenata e gomme invece,il confronto è davvero abissale e vede le ns amate 2 tempi perdere inesorabilmente.

Leave a Reply