Giu 11 2018

03-06-2018. Passo del Tonale e cascate Nardis
03-06-2018. Passo del Tonale e cascate Nardis avatar

Tag: GiteAmministratore @ 12:02

Per questa domenica finalmente il tempo è stato clemente e di fatti per questa gita c’è stata grande affluenza di soci chea partire dalle ore 8 erano presenti al Pit-Stop.

Dopo aver fatto colazione ben 13 moto hanno preso la strada per il lago d’ ISEOsponda Bresciana–    dove abbiamo raccolto per strada le ultime pecorelle del gruppo, Mario e Gaetano ad un’ area  di servizio e  Serafino sul finire del lago d’ Iseo.

La prima tappa è stata ad  un distributore prima di EDOLO per una sosta colazione per noi e rifornimento per le moto, poi il lungo serpentone a ripreso la strada per il passo TONALE.

Forse per la fame o la voglia di far curve la sosta sul passo del TONALE è stata molto breve, solo il tempo per le consuete foto di rito e poi via via direzione PINZOLO, passando per il CARLO MAGNO  per mettere i piedi sotto al tavolo.

Il  ristorante LA BRICIOLA è stata davvero una bella scelta, lo staff molto cortese ed un menu’ dal rapporto qualità-prezzo molto interessante, purtroppo l’ unica pecca che il ristorante non disponeva  di tv e dato che in questa Domenica c’ era il GP del MUGELLO ci siamo dovuti accontentare della visione della gara sui cellulari – BENVENUTA A TUTTA QUESTA TECNOLOGIA-

Finito il GP con la pancia piena manco un minuto di relax , tutti pronti in sella per andare a visitare le famose CASCATE DI NARDIS,  che distano pochi km dal ristorante.

Uno spettacolo fantastico, visto che in questo periodo l’acqua abbonda e l’effetto cascata è dei migliori.

Dopo esserci rinfrescati ed aver fatto le foto di rito, ritorniamo in sella e riprendiamo la strada verso casa in direzione lago d’ IDRO con l’ulima tappa prefissata presso il solito bar dove far rifornimento ai nostri mezzi.

Nel tragitto tanto per non cambiare la tradizione di questo 2018 abbiamo preso il solito temporale alla FANTOZZI, le solite 4 gocce  per sporcare la moto, ma poi a IDRO splendeva già il sole.

Alla partenza dal bar voi per incomprensioni o perchè qualcuno non sapeva bene la strada, il ritorno come al solito è stato ad ordine sparso.

Alcuni come da programma hanno fatto le famose COSTE di S. EUSEBIO altri  hanno preso la direzione  lago di GARDA.

Tonale 2018

A parte questo disguido, comunque è stata una gita fantastica con un’ ottima strada un buon menu’ e tanta allegria di gruppo.

20  PARTECIPANTI  16 MOTO

PERCORSI 480KM  CIRCA

by  NICO

 

 

 

Be Sociable, Share!

Ago 28 2016

23/08/2016 Gita passo Tonale, Carlo magno e Coste.
23/08/2016 Gita passo Tonale, Carlo magno e Coste. avatar

Tag: GiteUmbe @ 19:23

Ritrovo di buon’ora per il Gruppo Zona Rossa al Civico 2 di Annicco ( la sede è chiusa per ferie), ovvero per poco prima delle 8 in vista di una gita lunga, difatti i piani erano di andare a Livigno passando per l’Aprica. Poi vedremo che per vari motivi si è fatto un’altro giro ma non meno bello!

Ritroviamo Claudio e Umbe, Paolo Gatti, Cino e Caccia.

Partiti si passa da Cologno al serio per trovare Aldo in sella alla sua nuova Yamaha mt 10, gran bella moto che già da bloccata ( per il rodaggio) era irraggiungibile con la sua manetta.
Quindi il Gruppo Zona Rossa riparte per Lovere e poi Edolo dove purtroppo a causa del traffico e a un vigile un po’ a modo suo causa la separazione dei soci al bivio. Ci si raggruppa quindi a Ponte di legno dove si decide di affrontare il tonale e poi il Carlo magno per andare a mangiare a Roncone.
Per via del traffico si è faticato un po’ a restare assieme ma alla fine si è arrivati al ristoranti dove si è pranzato molto bene con spaghetti alle acciughe e trota il tutto con dell’ottimo vino rosso.
Quindi si è rientrati affrontando le Coste di S. eusebio per poi arrivare a Brescia.

14063940_156010521503438_2115221060266353345_n 14089214_10208984618327041_6119941914795613824_n 14095747_156010318170125_4472198655971900005_n

Mi scuso per l’articolo molto riassuntivo ma causa mancanza dei fotografi del Gruppo Zona Rossa ( vero Marisa e Leo???) ho dovuto fare con quello che avevo.

6 partecipanti

6 moto

470km

Be Sociable, Share!

Lug 10 2016

3/07/2016 Gita Crocedomini, Maniva, val trompia, Carlo magno, Tonale
3/07/2016 Gita Crocedomini, Maniva, val trompia, Carlo magno, Tonale avatar

Tag: Gite,Senza categoriaUmbe @ 19:33

La prima domenica di Luglio , come per tutti gli anni, spezza un po’ il mitico Gruppo Zona Rossa per la grande varietà dei week end motociclistici presenti: Garmisch (raduno Bmw), World Ducati Day e il week end sullo Stelvio.
Per i soci del Gruppo Zona Rossa rimasti “ a casa” Aldo ha organizzato un bellissimo giro: Crocedomini, Maniva, Val Trompia, passo Carlo Magno e ritorno per il Tonale.

IMG-20160703-WA0010 WP_20160703_08_59_40_Pro WP_20160703_10_43_08_Pro WP_20160703_15_27_37_Pro

Alla partenza ( a Cologno per questioni di comodità) c’erano: Aldo, Umberto, Claudio e Roberto.
Subito si è andati in direzione Lovere e con qualche difficoltà per il traffico si è risaliti al Crocedomini. Qui breve pausa caffè per godersi anche il fresco e il bel panorama.
Si riparte per affrontare il Maniva con un buon passo e quindi giù in val Trompia dove si effettua la prima sosta carburante.
Quindi il Gruppo Zona Rossa decide di pranzare ( sempre su consiglio di Aldo) a Roncone al ristorante “Miravalle” dove si è gustato un’ottima trota con contorno e patatine insieme a un buon vino rosso.

WP_20160703_10_42_45_Pro WP_20160703_10_43_42_Pro IMG-20160703-WA0014

Ripartiti si risale per il passo Carlo Magno e complice la strada molto bella e veloce Aldo ne approfitta per…. Limare una borsa su un paletto di cemento. Fortunatamente oltre a uno spavento e la borsa rigata non ci son state conseguenze peggiori.

Arrivati al Maniva altra breve sosta per qualche foto del Gruppo Zona Rossa e decidere di rientrare da Bergamo con un’ultima sosta benzina in val Camonica.

I complimentoni ad Aldo per conoscere cosi tante strade ( e ristoranti ) in giro per il mondo!

4 moto

4 partecipanti

520km

Be Sociable, Share!

Mag 25 2016

22/05/2016 Gita cascate Nardis e passo del Tonale
22/05/2016 Gita cascate Nardis e passo del Tonale avatar

Tag: GiteUmbe @ 16:24

Visto  il tempo in settimana il Gruppo Zona Rossa si è ritrovato alle ore 8 davanti al BELLOTT’S  con 2 percorsi diversi: Gita alle cascate Nardis su proposta del Lorenz e Gita Crocedomini e Maniva su proposta di Marco Mago.

Visto che la giornata si è rivelata poi bella di meteo e i partecipanti volevano rimanere uniti si è deciso di andare tutti assieme alle cascate Nardis.
Troviamo: Umbe, Marco e Melissa, Cino, Caccia, Paolo Gatti, Oreste, Lorenz e Azzurra, Calogero, Stefano, Tacce e nipote, Daniele ( Cbr ) e ovviamente gli immancabili Beppe e Leo doctor. Alla partenza anche se non partecipanti alla gita Amos e Roby.

13239247_10208175369096316_8200518473799813147_n 2016-05-22 (23) 13232942_10208175369816334_8084591951438648827_n

Partiti alle 8.30 in direzione Brescia per affrontare le Coste di S. Eusebio si è proceduti con passo spedito visto il poco traffico ma purtroppo sul più bello Marco e Melissa han dovuto fermarsi e rientrare a casa per una piccola perdita d’olio della Ducati 1198 segnalata dal fratello Massimo. Il Dottore raccomanda per queste cose un’abbondante cura di Diapason.

2016-05-22 (10) 2016-05-22 (11) 2016-05-22 (1)

Superato Idro il Gruppo Zona Rossa effettua una veloce sosta per la benzina e decide di fermarsi in un bar già conosciuto durante la scorsa gita del lago di Tovel poco prima di Tione.
Piccola pausa per un caffè e si riparte per Pinzolo per poi deviare verso le Cascate Nardis dove per fortuna si trova posto dove pranzare proprio davanti le cascate. Nonostante la posizione “d’elite” le porzioni si rivelano più che sufficienti e la qualità buona oltre a un prezzo normale. Troviamo risotto coi funghi, polenta e capriolo o stracotto, pasta al ragù d’anatra e tante altre cose buone.

2016-05-22 (20) 2016-05-22 (7) 2016-05-22 (13)

Quindi il Gruppo Zona Rossa riparte per Madonna di Campiglio eccetto Beppe, Leo Doc, Caccia e Cino che rientrano per la strada dell’andata. Grazie al bel tempo e al poco traffico si arriva velocemente sul passo del Tonale dove si effettua una bella sosta per riposare un po’. Dopo qualche foto si riparte verso casa in direzione Brescia. Breve sosta benzina lungo la val camonica dove ci si saluta tra soci e poi appena arrivati in città ci si è separati ognuno nella propria direzione.

2016-05-22 (19) 2016-05-22 (18) 2016-05-22 (26)

Gran bella giornata con tante curve e tanti buoni piatti come è tradizione del

Gruppo Zona Rossa

14 partecipanti, 12 moto

400km

Be Sociable, Share!

Feb 03 2016

30-31/01/2016 : Motoslittisti G.Z.R. sul P.sso del Tonale
30-31/01/2016 : Motoslittisti  G.Z.R. sul P.sso del Tonale avatar

Tag: GiteLeo @ 21:18

Dopo due mesi di ansiosa attesa ci siamo ritrovati verso le undici del mattino  presso il previsto punto di partenza  al Bellott’s, dove ci salutavano con malcelata invidia il President e Beppe Piccioni. Gruppo numeroso composto da otto coppie più il figlio di Giambi e per pareggiare i conti, dato che si era in diciassette, qualcuno ha pensato di portare con  con sé una nuova mascotte del gruppo : un rossiccio coniglietto di nome Biscotto.

Verso le dodici e trenta ci si ferma presso un ristorante di Pisogne ( dopo il lago d’ Iseo ) dove abbiamo consumato un ottimo pranzo ad un prezzo veramente modico. Si riparte poi senza ulteriori fermate e verso le sedici si giunge presso la nostra  meta : il bellissimo hotel Pian di Neve vicinissimo al centro di noleggio delle motoslitte. Dopo l’assegnazione delle camere , inizia la rituale vestizione. Chi con completo da sci, chi con abiti tecnici da motociclista, ma tutti un po’ timorosi di non essere adeguatamente protetti visto il freddo pungente e il progressivo calo di nubi con notevole riduzione della visibilità. Qualcuno e non faccio nomi si è accortamente ingurgitato qualche bicchiere di vin brule’ che veniva offerto a tutti i clienti che rientravano dalle piste.

Finalmente verso le diciannove ci si avvicina al punto di partenza dove vengono espletate le pratiche burocratiche necessarie. Dopo circa tre quarti d’ora di snervante attesa, arriva il fatidico momento e  dopo aver preso possesso della propria motoslitta ci vengono impartite alcune precisazioni. Acceleratore a dx, freno a sx e proseguimento in fila indiana mantenendo la distanza di circa 5 metri l’uno dall’altro. Qui inizia almeno per me un’ ora di autentica tensione emotiva e fisica che mi ha fatto sudare nonostante la bassa temperatura ( presumo -6° -8° circa ). Innanzitutto la nebbia fitta per la quale se restavi un po’ attardato perdevi di vista il compagno davanti, la neve talmente ghiacciata che per mantenere sul sentiero la motoslitta dovevi lavorare intensamente con polsi, gomiti e spalle, la visiera del casco sempre appannata ( ho viaggiato tutto il tempo con il casco aperto ) con ulteriore riduzione della visibilità, mia moglie Mary terrorizzata che mi incitava a rallentare per paura di finire in qualche scarpata …..! Ad un certo punto una delle guide accortasi che procedevamo un po’ più lentamente rispetto agli altri, ci ha fatto da apripista e finalmente siamo giunti al rifugio Faita dove ci attendeva una lauta cena. A dir la verità non eravamo molto distanti dagli altri ( circa 100 metri ) ma credetemi la nebbia era veramente molto fitta.

In questo classico rifugio di montagna abbiamo iniziato la cena con abbondanti antipasti con salumi misti, a seguire tagliatelle al cervo e pizzoccheri, scaloppa ai funghi con polenta, dolci misti, ottimi vini e grappa al mirtillo terminale. Veramente tutti soddisfatti.Giunge il momento del ritorno e risaliamo sulle motoslitte sempre immersi nella nebbia. Per migliorare la visibilità ho anche messo gli occhiali da vista notturni ma ho peggiorato la situazione perché anche questi si appannavano e non riuscivo a pulirli. La distanza dal rifugio era molto breve e senza  ulteriori complicazioni siamo arrivati a mezzanotte circa. La tensione si è lentamente sciolta e dopo alcune foto di rito siamo risaliti in albergo. Non so gli altri ma vuoi per la stanchezza, vuoi per l’emozione avrò dormito sì e no circa due ore. Ottima la scelta di Roby per la vicinanza dell’albergo evitando così di scendere verso Ponte di Legno dopo una giornata così stressante e con una nebbia così fitta.

Al mattino partenza in ordine sparso. Giambi e famiglia a casa, i ducatisti con Biscotto a casa, Luca e Chiara sono saliti sul ghiacciaio del Presena, invece Mary ed io, Amos e Roby, Luca e Moira, Samuele e Francesca siamo ripartiti con destinazione Lovere dove in una pizzeria con vista lago abbiamo consumato un’ottima pizza. Due bellissime giornate in ottima e divertente compagnia, la gita in motoslitta è da ripetere  magari con condizioni metereologiche migliori  ( non so Mary e Moira ) ed ora attendiamo le prime gite con le nostre amate motociclette. Altre foto potranno essere ammirate su Facebook e siamo in attesa della videoregistrazione di Samuele.

Motoslitte 8

Partecipanti 17+ 1 ( Biscotto )

km. 370-380 circa

Un pensiero per la nostra Marisa che da un po’ manca nel gruppo ( si sarebbe certamente divertita ) e le auguriamo un precoce ritorno in sella con il suo Brelio.

 

Be Sociable, Share!

Dic 01 2015

WEEK-END IN MOTOSLITTA
WEEK-END IN MOTOSLITTA avatar

Tag: Comunicazioni soci,GiteAmos & Roby @ 18:56

Cosa fare se la voglia di moto non passa ma Lei ormai è in letargo in garage fino alla prossima Primavera??? Semplice… Passiamo dalla moto.. alla MOTOSLITTA!

Eh si… il GRUPPO ZONA ROSSA infatti organizza nei giorni di SABATO 30 & DOMENICA 31 GENNAIO 2016 un week-end a PONTE DI LEGNO (BS) con escursione serale a bordo di motoslitte.

Le guide esperte di TONALE RACING ci accompagneranno alla scoperta by-night del Comprensorio del Tonale, fino ad arrivare ad un rifugio per la cena in compagnia. L’escursione partirà dalle ore 17:00 e terminerà verso le ore 23:00. La partenza dal BELLOT’S è prevista per le ore 11:00.

Il prezzo a motoslitta (2 persone) è di € 180,00 e comprende anche la cena (sempre prezzo totale per 2 persone).

Il week-end poi proseguirà con pernottamento (per chi interessato) presso l’HOTEL GARNI PEGRA’ di PONTE DI LEGNO. Il costo a camera doppia (con pernottamento e prima colazione) è di € 110,00.

Gli organizzatori di questa gita sono MARCO MAGO ROSSI 347/6961417 & AMOS 334/8007001.

Affrettatevi perché la disponibilità è limitata: soltanto 14 motoslitte (28 persone totali)

Chi è interessato può confermare la propria presenza entro il 20 DICEMBRE, con il versamento della CAPARRA di € 100,00.

 

Be Sociable, Share!

Giu 14 2014

08/06/2014 :M.di Campiglio- L.dei Caprioli- Tonale
08/06/2014 :M.di Campiglio- L.dei Caprioli- Tonale avatar

Tag: GiteLeo @ 18:38

Ritrovo presso Bellott’s Pub  alle ore 9 per partire alle 9,30 ( un po’ tardi a dir la verità ). Alla partenza oltre al sottoscritto, ci sono Caccia e Cino, Walter, Mario, Roberto ,Emanuele ,Paolo ,Claudio, Brelio e Marisa. Il President si è presentato mezzo addormentato dopo un notte al Pub e non è partito con noi ( mezzo punto in meno ) , inoltre (udite ,udite !!! ) il grande Beppe è venuto a salutarci con il magone per un non  specificato richiamo in concessionaria della sua nuova BMW RT 1200  ( che figura !!!!!! per i BMWisti  ). Gradito ritorno di Marisa che pur di seguire il suo amato Brelio, si adatta a viaggiare appollaiata sul sellino posteriore della moto con notevoli sofferenze per la sua schiena ( mai provata una Suzuki Traveller ????). Da segnalare Walter con una Suzuki V-Strom 650 ( e sono tre le Suzuki del gruppo !!! ) e Mario con una Ducati di cui non ricordo il modello ma con  il  rumore inconfondibile. Amighetti se ci sei batti un colpo e l’innominato dov’è ?

Si parte direzione Brescia con destinazione  solite Coste e lago d’Idro per proseguire verso Madonna di Campiglio, dove si giunge in ritardo per la rilassante velocità causata da un incessante presenza di autovelox o similari presenti in ogni paese. Si risale per il p.sso Carlo Magno e successiva discesa per Dimaro per svoltare verso il p.sso del Tonale.

Sosta presso un ristorante-pizzeria locale e subito dopo partenza con destinazione lago dei Caprioli. Nel frattempo Nico ci comunicava di essere giunto sul Tonale e quindi si apprestava a raggiungerci nei pressi del laghetto. Incantevole il panorama di questo luogo sperduto in mezzo ai monti, con uno laghetto e torrenti con acqua cristallina e prati circostanti idonei al più completo relax .

Si riparte poi per il p.sso  Tonale, con breve sosta per godere le ultime folate di aria fresca  e poi ridiscendere verso la val Camonica dove ci attendeva la consueta afa tipica di questi iniziali giorni estivi.

Km. 430 circa

Partecipanti 11 ( +1 dopo pranzo )

Moto 10 ( +1 dopo pranzo )

Be Sociable, Share!

Lug 11 2012

GITA 8/07/2012 : MADONNA DI CAMPIGLIO – PASSO TONALE
GITA 8/07/2012 : MADONNA DI CAMPIGLIO – PASSO TONALE avatar

Tag: GiteLeo @ 17:41

Gia’ dai giorni precedenti si sapeva che molti soci non si sarebbero presentati per svariati motivi, ma di certo non avrei mai immaginato che saremmo partiti in dieci.Ritrovo e partenza puntuali con giornata splendida e abbastanza fresca, almeno fino al pomeriggio.

Si parte in sette ( Leo-Doc, Luis P.P., Oreste, Gianluca Vailati, Stefano Casana, Guatto e un suo amico Francesco con Yamaha FZ8) sapendo che ad attenderci al ponte di Bordolano avremmo ritrovato Bruno di Viadana con la sua CBR 1000. Proseguendo si uniscono Ducaconte e Domenico di Lodi presso il negozio Canella. Aggiungo che si prospettava un giro senza quelle noiose BMW da borghesucci, ma purtroppo Stefano Casana dopo tante gite in cui e’ mancato, e’ riuscito a rovinare questa storica e irripetibile giornata presentandosi con la sua BMW 800 ( fra l’altro non c’era alcuna Ducati !!!!! ).

Per l’ennesima volta si affrontano le mitiche curve delle Coste e si giunge a Idro per la 1° tappa con ristoro idrico.

Si prosegue per Madonna di Campiglio, che lasciamo alla nostra destra, e si raggiunge il Passo Carlo Magno dove si effettua la 2° sosta.  Veloce discesa verso Dimaro, svolta a sinistra e dopo circa un km. sosta e pranzo presso Ristorante Pizzeria Dolomiti ( da ricordare )  Si riparte per il Passo Tonale, evitando val di Pejo visto che il giro era gia’ abbastanza lungo, e ci si ferma per la 4° sosta. Sul passo si apprezza il clima fresco e frizzantino e si riparte sapendo di dover affrontare la temibile afa che avremmo incontrato avvicinandoci alla pianura. In prossimita’ del lago di Iseo, come spesso accade, il gruppo si e’ diviso in due in quanto per un banale disguido non ci siamo riuniti presso un distributore di benzina.Sono certo pero’, che pur stanchi e accaldati, tutti sono giunti a destinazione  gia’ pregustando  il prossimo ritrovo.   Bella gita con luoghi e panorami incantevoli: e’ sempre un piacere rivederli.

Partecipanti : 9 soci + 1

km.: 420-430 circa

Alla prossima !

Be Sociable, Share!